Redazione
No Comments

L’arbitro Webb si ritira

Chi l'avrebbe mai detto che Howard Webb, l'arbitro inglese, considerato uno dei migliori se non il migliore arbitro al mondo, annunciasse il proprio ritiro?

L’arbitro Webb si ritira
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
HOWARD WEBB

Si ritira l’arbitro Howard Webb

Chi l’avrebbe mai detto che Howard Webb, l’arbitro inglese, considerato uno dei migliori se non il migliore arbitro al mondo, annunciasse il proprio ritiro ? Nessuno, ma invece è stato proprio lui a dare l’annuncio in una conferenza stampa tenutasi mercoledì 6 agosto. Lascia dopo 25 anni, all’apice della sua carriera con oltre 500 gare all’attivo, tra cui una finale mondiale (Sudafrica 2010) e una Finale Champions tra Inter e Bayern Monaco e non solo, Webb vanta anche una carriera da ex poliziotto. Ma allora perchè ha lasciato il calcio? Molti sostengono che non gli sia andata giù la scelta della Fifa che ha assegnato la finale dei mondiali in Brasile 2014, all’italiano Rizzoli, altri invece che non sia più in grado di sostenere prestazioni di alto livello per motivi fisici, ma l’inglese Webb smentisce, replicando che la scelta di lasciare le competizioni ufficiali è dipesa dalla voglia di volere insegnare agli altri; difatti la Federazione inglese ha nominato l’arbitro Direttore Tecnico della PGMOL (Professional Game Match Officials Limited), vale a dire l’equivalente dell’A.I.A. italiano, quindi non appenderà il fischietto al chiodo in maniera definitiva.

Comunque quale che sia il vero motivo che ha spinto Webb a ritirarsi dal calcio giocato, rimane e rimarrà sempre un esempio da seguire, vista la sua carriera ineccepibile, anche per gli arbitri italiani e per tutto il movimento, che in periodi come questo, dove il calcio italiano sembra una nave alla deriva, pare sia l’unica cosa che segua una direzione. Merito anche del prima nominato arbitro Nicola Rizzoli, che ha diretto egregiamente la gara finale dei mondiali basiliani.

Salvatore Schifani

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *