Walter Molino

Euro2012, La Spagna batte il Portogallo ai rigori, è finale!

Euro2012, La Spagna batte il Portogallo ai rigori, è finale!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Casillas para il rigore

DONETSK, 27 GIUGNO – Dopo una noiosissima partita finita per 0-0 sia ai tempi regolamentari, sia a quelli supplementari, Spagna e Portogallo si giocano la finale ai calci di rigore, e sono gli uomini di Del Bosque ad avere la meglio per 4 a 2.  Decisivi gli errori dal dischetto di Pereira e Alves. 

LA PARTITA – Le due squadre si sono completamente annullate durante la partita e la parola chiave è stata senz’altro “noia”.  Molti davano per spacciato il Portogallo che invece ha saputo tenere testa ad una Spagna per nulla pungente. Negredo in attacco non ha dato l’apporto sperato e la scelta da parte di Del Bosque di non schierare Torres risulta molto discutibile. Qualche chance la Roja ce l’ha nel primo tempo, ma nulla di particolare. Mentre nel secondo tempo, specie nel finale, è il Portogallo a spingere di più, in particolare ad un minuto dalla fine la palla della finale è sui piedi di Cristiano Ronaldo che però spara alto facendo tirare un sospiro di sollievo a tutta la Spagna. Il derby iberico sicuramente aveva grandi aspettative, e pochi si aspettavano un Portogallo così guardingo che riuscisse a non dare granchè chance alla Spagna. E’ sembrato quasi che le due squadre volessero “aspettarsi” temendosi l’un l’altra. 

EXTRATIME – Nessuna rete, dunque la prima semifinale del torneo va all'”overtime”. Nel primo tempo supplementare, la Spagna sembra essere tornata in campo con più voglia, ma comunque le occasioni latitano. La stanchezza delle squadre negli ultimi 15 minuti, sicuramente non gioca un ruolo a favore dello spettacolo (che per tutta la partita è stato il grande assente). Xavi, sostituito alla fine dei 90 minuti, anche paradossalmente non ha brillato, e ciò è tutto dire. Jesus Navas, anche a fine gara ha cercato di pungere a destra, in particolare al 111° Rui Patricio si è dovuto impegnare bloccando (con l’aiuto di Pepe) un tiro dell’ala del Siviglia.

RIGORI – Lo scialbo 0-0, si è protratto ai calci di rigore. Xabi Alonso, autore del calcio di rigore contro la Francia, si prende la responsabilità di tirare per primo, ma Rui Patricio con un grande colpo di reni para! Ma anche Casillas sul primo rigore Portoghese si fa valere e para il rigore di Joao Pereira 0-0 anche dopo il primo giro di tiri. Nessun problema invece per il Professor Iniesta,  Piquè , Pepe e Nani che realizzano dei grandi calci di rigore.  Sul 2-2 è il turno di Sergio Ramos che dopo l’errore in semifinale con il Bayern, realizza un grande cucchiaio (non della stessa classe di Pirlo). E probabilmente è vero che segnare il cucchiaio destabilizza gli avversari, Bruno Alves infatti fallisce il suo calcio di rigore. Il match ball è sui piedi di Cesc Fabregas, che con un magistrale rigore bacia il palo interno e mette la palla dentro, la Spagna è in Finale!

TRIPLETE? – Con questa vittoria, la Spagna ha un’opportunità storica. Può diventare la prima Nazionale a mettere a segno un “Triplete” ossia Europeo, Mondiale ed ancora Europeo consecutivamente. L’ultimo ostacolo arriverà dal vincente tra Germania ed Italia. Ed ovviamente ci auguriamo di essere noi ad ostacolare gli Spagnoli. E’ facile capire la difficoltà di aggiudicarsi  3 competizioni di questo livello consecutivamente, per questo sarebbe un traguardo difficilmente eguagliabile. Ma a quanto pare gli uomini di Del Bosque non vogliono porsi limiti, e cercheranno di continuare a scrivere la storia.

PORTOGALLO (4-3-3): Patricio; Coentrao, Alves, Pepe, Pereira; Moutinho, Veloso, Meireles; C. Ronaldo, Almeida, Nani. All: Bento

SPAGNA (4-3-3): Casillas; Arbeloa, Pique, Ramos, Alba; Xavi, Busquets, Alonso; Silva, Negredo, Iniesta. All: Del Bosque

Marcatori: Nessuno
Ammoniti: Coentrao, Pepe, Pereira, Alves, Veloso (POR); Ramos, Busquets, Arbeloa (SPA).
Espulsi: Nessuno
Arbitro: Cakir (TUR).

 A cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *