Redazione
No Comments

Mino Raiola il vero re del calciomercato

Da Nocera per arrivare ad un impero da 100 milioni. Il procuratore più famoso al mondo, protagonista delle trattative per i Top Player europei

Mino Raiola il vero re del calciomercato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mino Raiola (all’anagrafe Carmine Raiola) è nato a Nocera Inferiore il 4 novembre 1967. Si trasferisce con la famiglia ad Haarlem nei Paesi Bassi dove il padre apre un’attività di ristorazione. Il giovane Mino consegue la maturità classica e frequenta per due anni l’università, iscrivendosi alla facoltà di giurisprudenza. Parla ad oggi sette lingue:  italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese, portoghese e olandese.

galliani raiola incontro balotelli calciomercato milan

Raiola in compagnia di Galliani

LA SCALATA DI RAIOLA – A 18 anni gioca nelle giovanili del Haarlem ma smette e un anno dopo diventa responsabile del settore giovanile del club. Intraprende la carriera imprenditoriale, acquistando un ristorante McDonald’s ed entra nel consiglio degli imprenditori di Haarlem. All’età di 20 anni fonda la sua società di intermediazione, la Intermezzo. Intanto, da responsabile del settore giovanile, diventa direttore sportivo e rappresentante all’estero dei calciatori olandesi. Intercorre come mediatore in molte trattative di mercato(per esempio nelle cessioni di Dennis Bergkamp e Wim Jonk dall’Ajax all’Inter). Diviene poi agente FIFA e abbandona le altre attività, rimanendo solo procuratore sportivo. Fonda la società Maguire Tax & Legal di Amsterdam e successivamente la Sportman, con sede a Montecarlo (ma con uffici di rappresentanza in tutto il mondo). Raggiunge la notorietà internazionale grazie ai giocatori molto famosi da lui seguiti e alle trattative milionarie in cui è coinvolto durante gli ingaggi dei giocatori stessi, per esempio il passaggio di Ibrahimović al Barcellona (dove Raiola firmò una clausola con la quale avrebbe guadagnato 1,2 milioni di euro annui, pagati dai blaugrana fino al 2014) o quello di Balotelli al Manchester City.  Le sue percentuali sono altissime ma i calciatori sanno che con lui possono fare il salto di categoria ed ambire ad una carriera prestigiosa. Cura anche le operazioni Van Bommel, Robinho e Didac Vilà al Milan anche grazie alla corsia preferenziale e al rapporto di collaborazione che ha con Adriano Galliani. E’ proprio grazie a lui se, dopo la milionaria cessione di Ibrahimovic al Paris Saint Germain, l’arrivo di Balotelli al Milan è stato reso possibile. Una prodezza di mercato, un lavoro lungo di mediazione per mettere d’accordo tutte e tre le parti in causa. In questa sessione di mercato estivo ha già seguito le trattative di molti dei giocatori di cui cura gli interessi. Attualmente nella sua scuderia ci sono 24 giocatori che hanno un valore di mercato complessivo di oltre 100 milioni di euro, per l’esattezza 103,45

Daniele Fornesi 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *