Jacopo Rosin
No Comments

Milan: vicini Diego Lopez e Armero, Robinho parte e il Wolfsburg è su Pazzini

Robinho al Santos apre ufficialmente il mercato del Milan: si insegue Diego Lopez mente Armero dovrebbe vestire rossonero. Occhio al Wolfsburg che vuole il Pazzo

Milan: vicini Diego Lopez e Armero, Robinho parte e il Wolfsburg è su Pazzini
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In casa Milan le acque iniziano finalmente a muoversi. Il mercato dei rossoneri, come noto legato alle cessioni, potrebbe iniziare ad entrare ufficialmente nel vivo, dopo le ultime novità che hanno coinvolto alcuni elementi della rosa di Inzaghi. Ecco quindi che la società sta intensificando le operazioni per rendere il Milan più competitivo con nuovi giocatori, esigenza indispensabile dopo le brutte prestazioni nella Guinness Cup e, soprattutto, per non ripetere la scorsa brutta stagione, conclusa con un misero 8° posto.

Pazzini, attaccante del Milan

Pazzini, attaccante del Milan corteggiato dal Wolfsburg

CAPITOLO CESSIONI – Robinho era uno dei nomi più importante sulla lista dei cedibili rossoneri, dal quale passava la disponibilità economica per l’acquisto del famoso attaccante esterno, voluto da Inzaghi. Dopo le tante trattative messe in piedi dal Milan per cedere il brasiliano, tutte rifiutate dal giocatore, è arrivata la svolta che apre il mercato milanista. Al cuor non si comanda e il Santos alla fine ce l’ha fatta: Robinho è molto vicino a tornare dove tutto è iniziato. Il club alvinegro ha compiuto lo sprint finale, e come confermato anche dall’entourage del brasiliano, l’operazione è ormai alle fasi conclusive: “La trattativa è in stato avanzato e ha subito una forte accelerata nelle ultime ore. Adesso le possibilità di un ritorno al Santos sono altissime”. La telenovela si chiude, quindi, e Robinho tornerà in Brasile con la formula del prestito gratuito. Resta comunque in piedi la pista americana per il mercato di gennaio: i rossoneri infatti intendono riservarsi il diritto di cedere il giocatore a titolo definitivo fra sei mesi, in caso di offerte da parte di altri club, Orlando City su tutti. Intanto, Kevin Constant ha lasciato gli Stati Uniti per raggiungere la sua nuova destinazione; è ufficiale il suo trasferimento a titolo definitivo ai turchi del Trabzonspor per circa 2,5 milioni di Euro più bonus. Infine, dalla Germania, arriva l’indiscrezione di un interessamento concreto del Wolfsburg per Giampaolo Pazzini. I tedeschi vorrebbero il centravanti rossonero dopo aver fallito gli assalti a Morata, Mandzukic e Destro. Pazzini, al momento, è molto apprezzato da Inzaghi che preferirebbe non cederlo.

CHI VA E CHI VIENE – Per un Constant che parte, un terzino sinistro che arriva. Pablo Armero vestirà rossonero nella prossima stagione. Il colombiano – ottimo Mondiale con la sua Nazionale – è stato prontamente bloccato da Galliani e arriverà dall’Udinese, in prestito con diritto di riscatto, non appena ci saranno le firme sul nuovo contratto di Constant in Turchia. Il Milan, però, è attentissimo anche tra i pali, dove i tre portieri già presenti in rosa non hanno convinto pienamente la società. Abbiati ha 37 anni e il suo contratto è in scadenza, Agazzi già non convinceva i tifosi ancor prima di arrivare e le prestazioni esibite nella tournèe americana non hanno certo fatto cambiare idea all’ambiente, mentre Gabriel rimane ancora decisamente poco maturo per difendere la porta del Milan. L’obiettivo Reina si è accasato al Bayern Monaco e, in queste ore, Diego Lopez è il nome più caldo, con la società rossonera che ha già avviato i contatti con il Real Madrid. L’operazione è fattibile – soprattutto dopo l’arrivo di Keylor Navas alle merengues – con la formula del prestito, anche se c’è da lavorare sull’ingaggio alto che il giocatore attualmente percepisce. C’è da tenere d’occhio il Monaco, anch’esso sul portiere: se ai francesi dovesse sfuggire Romero, l’obiettivo n°1 diventerebbe proprio Diego Lopez e, come risaputo, i biancorossi sarebbero un competitor economicamente fuori portata per le casse del Milan.

Jacopo Rosin (@JacopoRosin)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *