Massimiliano Riverso
No Comments

Lavezzi, Yanina Screpante e il kamasutra del poliziotto

Lavezzi, Yanina Screpante e il kamasutra del poliziotto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Voyeurismo, esibizionismo e travestimento. Le frontiere del sesso si mescolano con la cultura dell’autoscatto nell’immagine che ritrae ‘el Pocho’ Lavezzi, vestito da Village People, in compagnia della conturbante Yanina Screpante. Il selfie scattato dall’attaccante argentino è fantastico e immortala in un file di qualità media la faccia sorniona alla Lino Banfi di Ezequiel, già vista in Giovannona Coscialunga, e l’espressione di godimento alla Tutti Pazzi per Mary della sua compagna.

Tablet e Smartphone sono divenuti strumenti di eccitazione, un vero e proprio ludo erotico per scacciare la noia e stemperare i bollori, e pensare che fino a qualche anno fa era sufficiente una pagina di Postalmarket.

Per una notte el Pocho Lavezzi si è trasformato nel Cerdo Lavezzi, ma la sua espressione vale tutto il prezzo del biglietto. In tempi di diversamente intelligenti, come il buon Tavecchio, e di finte tregue sulle coste dell’Egeo tra Israele e Palestina, la posizione del poliziotto ci strappa un sorriso.

Chi è il pusher?

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *