Davide Terraneo
No Comments

Fantacalcio, come costruire una difesa vincente

Centrali affidabili e terzini assistman, i consigli su come organizzare una difesa sempre sufficiente. E magari con qualche bonus...

Fantacalcio, come costruire una difesa vincente
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo aver scelto con cura a chi affidare le chiavi della porta della nostra formazione del fantacalcio, è il momento di individuare chi potrebbe essere custode meritevole di fiducia e chi invece non pare abbastanza convincente. Se è vero che la difesa è il reparto che più difficilmente regala bonus, impostare una retroguardia sempre sufficiente può dare una marcia in più alla vostra formazione.

L'olandese De Vrij, nuovo acquisto della Lazio, è una certezza nel reparto difensivo

L’olandese De Vrij, nuovo acquisto della Lazio, è una certezza nel reparto difensivo

I CENTRALI TOP –  Una mossa efficace è sicuramente quella di puntare sui difensori centrali dei top team. Il consigliato numero uno potrebbe essere Benatia: il marocchino della Roma è stato il migliore per rendimento, impreziosendo la sua stagione con 5 sigilli, una vera rarità per il suo ruolo. Per garantirsi una retroguardia solida e costante nelle valutazioni è positivo puntare su un centrale delle big, meglio se abile nei colpi di testa. Qualche bonus in più non fa mai male. In questo senso sembra un ottimo candidato De Vrij, neo acquisto della Lazio, egregio in fase di copertura con 4 centri nell’ultima stagione al Feyenoord. Impossibile escludere dalla lista il blocco Juve, con Barzagli meglio di Bonucci e del fallosissimo Chiellini, e l’esperto Vidic, fulcro della retroguardia della banda Mazzarri. Tra i migliori nel rapporto qualità/prezzo da tenere d’occhio Paletta e Stendardo, che guidano le difese di Parma e Atalanta riuscendo qualche volta a finire sul tabellino dei marcatori. Non male anche il giovane doriano Mustafi, campione del mondo con la nazionale tedesca: può essere la rivelazione di questa stagione.

TERZINI ASSISTMEN – Utilissimi in termini di bonus ottenuti tramite gli assist i terzini, soprattutto quelli schierati come esterni nel 3-5-2 ma comunque presenti nell’elenco dei difensori. I casi più eclatanti sono quelli di Lichsteiner alla Juventus, Nagatomo all’Inter e Maicon alla Roma. Merita una citazione anche il sorprendente Darmian, ma bisogna prima attendere gli esiti del calciomercato: dovesse approdare in una squadra più attrezzata del Torino rischierebbe la panchina. Alternative di qualità il fiorentino Pasqual e il laziale Basta. Interessanti invece le opzioni Antonelli e Molinaro. Il genoano è spesso utilizzato come esterno di centrocampo e ha quindi più possibilità di avvicinarsi all’area di rigore avversaria, mentre il neo acquisto granata è stato autore di una mezza stagione sorprendente al Parma, e alla corte di Ventura potrebbe confermarsi.

RISCHI DA EVITARE – Una mossa troppo azzardata è sicuramente quella di puntare sulle retroguardie delle squadre in lotta per la salvezza. Contro le big gli svarioni sono frequenti e nelle sfide anti retrocessione ogni goal incassato è pesante. Vale inoltre lo stesso discorso affrontato per i portieri: squadre come Milan, Udinese e Cagliari adottano un gioco molto offensivo, e il rischio di veder ballare la difesa è concreto. Meglio essere cauti anche con un giocatore come Rami, roccioso e ispirato nello scorso campionato. Capitolo Napoli: Maggio e Ghoulam non sembrano i terzini che una squadra di questa caratura tecnica sogna. La possibilità di un flop esiste. Ok invece Koulibaly e Albiol, che sembra possano risolvere parte dei problemi della squadra di Benitez.

Questi i suggerimenti per un fantacalcio senza brutte sorprese nel reparto più snobbato dai fantallenatori. Ma attenzione: il mercato è ancora lungo, e una certezza di oggi potrebbe diventare la fortuna di qualche squadra estera a settembre.

Davide Terraneo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *