Redazione
No Comments

Coefficienti Champions: Juve in seconda fascia, Napoli in terza, Roma in bilico

Pubblicati i coefficienti per la nuova edizione della Champions. Le italiane pagano gli insuccessi e sperano in un po' di fortuna alle urne

Coefficienti Champions: Juve in seconda fascia, Napoli in terza, Roma in bilico
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Che il calcio italiano sia in crisi è una certezza che accompagna noi tifosi da un pezzo. In campo europeo le italiane non hanno reso come ci si aspettava, vedasi il disastro Juventus uscita da un girone tutt’altro che impossibile, il Napoli uscito nonostante i dieci punti raccolti, il Milan punito da un Atletico troppo forte.

I coefficienti delle squadre già qualificate alle fasi a gironi della CL

NESSUNA ITALIANA IN PRIMA FASCIA – Il sorteggio dei gironi, programmato a Monaco il 28 Agosto, al termine dei preliminari. Sappiamo però i coefficienti delle partecipanti a quest’edizione della Champions League. A guidare la classifica c’è il Real Madrid (161.542 pt), campione in carica, seguito da Barcellona, Bayern Monaco, Chelsea, Benfica, Atletico Madrid, Schalke 04 e Borussia Dortmund (82.328 pt). La Juventus (80.387 pt) è appena fuori dalle teste di serie, in nona posizione a due punti di distacco dai gialloneri. Ricordiamoci però che squadre come Arsenal e Porto, con coefficienti molto alti – nell’ordine dei 100pt -, si devono ancora giocare la qualificazione ai play-off ed un loro eventuale passaggio del turno potrebbe cambiare ancora la situazione.

NAPOLI IN TERZA FASCIA – Se il Napoli (61.387 pt) riuscisse a qualificarsi, avrebbe garantito un posto nella terza fascia. Gli uomini di Rafa Benitez però sperano che non si ripeta il sorteggio dell’anno scorso: Arsenal, Borussia Dortmund e Marsiglia. I partenopei, uscirono a testa da quel girone di ferro, sperano di poter dire la loro con un pizzico di fortuna in più alle urne.

LA ROMA PREGA – Se il Napoli teme un girone difficile, la Roma ha buone probabilità di doverne affrontare uno dello stesso livello. I giallorossi, con un coefficiente piuttosto basso (39.887 pt)  a causa dei due anni passati fuori dalle coppe e dall’uscita ai play-off di Europa League di tre anni fa, si ritrovano ai limiti della terza fascia, con la possibilità concerta di finire in quarta fascia. Rudi Garcia spera che il suo esordio in Champions alla guida della Roma sia in un girone alla sua portata e non in un proibitivo girone infernale.

Per quanto possano essere forti gli avversari, le italiane daranno il massimo per portare un po’ di lustro al nostro paese, a cui successi in Europa mancano da troppo tempo. Tutte e tre le squadre hanno una buona rosa e ottimi allenatori. Quando però le confrontiamo con le altre big europee, ci viene da pensare che il calcio italiano avrà bisogno di tempo per rinascere.

Qui potete trovare tutte le tabelle UEFA

Matteo Amerena (@ammlyy)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *