Davide Terraneo
No Comments

Fantacalcio, missione portieri: affidarsi a dei veri numeri uno

La scelta del portiere va effettuata con cura. Ecco alcuni consigli su come impostare la propria fanta-formazione senza rischiare flop

Fantacalcio, missione portieri: affidarsi a dei veri numeri uno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Iniziato il mese di agosto, per i veri appassionati di fantacalcio il pensiero si avvicina alla prossima stagione. La prima scelta da effettuare in previsione della propria rosa è quella del portiere: sbagliare il numero uno significa andare incontro a una serie di malus e punti persi.

De Sanctis-Roma-SportCafe24

Morgan De Sanctis, uno dei candidati ideali per lavostra formazione del Fantacalcio

LE SARACINESCHE – Sicuramente la prima scelta deve essere molto affidabile. Buffon e De Sanctis sono i candidati ideali: esperienza, difese rocciose e assenza di alternative convincenti in panchina che possano attentare al posto di titolare. Come rapporto qualità/prezzo convince Mirante, che con il Parma ha chiuso con la sesta retroguardia meno battuta, e ha il vizietto di ipnotizzare i rigoristi. Una citazione la merita anche Handanovic, anche se lo sloveno soffre un reparto difensivo meno attrezzato della concorrenza. Non è detto che le buone prestazioni estive si ripetano costantemente in campionato, e il costo del nerazzurro non è mai basso.

GLI AFFARI RISCHIOSI – In questo momento non sembrano invece convincere i portieri del Milan, Abbiati e Agazzi. Oltre a non essere chiaro chi di loro sia il vero titolare, le prime uscite della compagine rossonera sono state a dir poco problematiche per la retroguardia del club di Via Turati, complice la tattica forse eccessivamente offensiva di Inzaghi. Lo sconsigliato numero uno però non può che essere Almunia: il neo acquisto del Cagliari di Zeman non sembra attrezzato per invertire la tendenza delle squadre del boemo, abituate a divertire in attacco ma anche a soffrire dietro. Anche Rafael, estremo difensore dell’Hellas, rischia di passare una stagione difficile dopo l’exploit dell’anno scorso. Per i veneti non sarà semplice impostare una nuova stagione senza Iturbe e con Romulo dato per partente.

LE INCOGNITE – Diverso invece il discorso legato ai portieri di Lazio e Napoli. La squadra capitolina ha rinforzato il reparto difensivo, ma Marchetti non è sicuro di restare, e Berisha non appare un’alternativa valida. Meglio attendere gli sviluppi del mercato. Per quanto riguarda i partenopei, Rafael potrebbe pagare la giovane età e la presenza di Andujar potrebbe essere scomoda.

Queste le impressioni di agosto: come sempre sarà il campo a decidere.

Davide Terraneo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *