Giuseppe Landi
No Comments

Juventus, Evra si presenta: “Vogliamo lo Scudetto. In Champions daremo il massimo”

L'ormai ex terzino sinistro del Manchester United si presenta ai nuovi tifosi: "Qui per vincere a tutti i costi"

Juventus, Evra si presenta: “Vogliamo lo Scudetto. In Champions daremo il massimo”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ stato presentato questo pomeriggio alla stampa il nuovo acquisto della Juventus, Patrice Evra, proveniente dal Manchester United. Queste le sue dichiarazioni:Devo ringraziare l’Italia perchè è il Paese che mi ha veramente aperto le porte al mondo professionistico. Al Marsala ho i ricordi più belli; allo United ho vinto tutto, però al Marsala ero un ragazzino di 17 anni ed era veramente come una famiglia. Poi sono andato al Monza, e ho incontrato i miei agenti, che considero dei fratelli”.

Sul provino col Torino: “Sì è vero, mi volevano anche tenere. C’era però un osservatore del Marsala che mi ha detto se volevo fare un’esperienza in Sicilia firmando un contratto professionistico. E ho colto subito l’occasione”.

Su Tavecchio e il razzismo: “Il razzismo è ignoranza, io mi fermo su questo. Sono un umano, non sono nero, bianco o giallo, sono un umano”.

Sulla scelta: “Volevo lasciare lo United per motivi personali. Ho chiesto al mio agente di parlare con altri club, e quando è arrivata la Juventus ho detto subito sì. Voglio vincere in bianconero, come coi Red Devils, a tutti i costi”.

Sulla Juventus europea: “C’è da lavorare, non è facile. Vogliamo vincere il campionato, farlo quattro volte di fila è molto difficile. In Champions dobbiamo andare tranquilli, sereni, non fissare degli obiettivo per andare il più lontano possibile. E’ una competizione difficile da giocare, non puoi permetterti neanche un errore. Daremo il massimo”.

Su Conte e Allegri: “Con Conte ho parlato prima dei Mondiali, mi voleva a tutti i costi. Sono rimasto sorpreso che sia andato via, però alla fine ognuno è padrone del suo destino. Ci ho pensato un pò per vedere se conveniva venire qui, ma poi ho parlato con Allegri che si è detto contento di potermi avere in squadra. La chiamata è durata due minuti“.

Su Nani: “E’ un grande giocatore, ha avuto dei periodi neri allo United, però è un campione. Se dovesse venire alla Juve sarebbe un grande acquisto”.

Su Tevez: “Carlitos è un guerriero. Quando andò via dallo United per indossare la maglia del City, mi faceva davvero effetto. Quando ho visto che veniva qui sono stato molto felice per lui. Siamo dei grandi amici anche fuori dal campo. Ha sempre grande fame. “Con te raggiungeremo grandi obiettivi”, mi ha detto”.

Sullo United: “Volevano affidarmi la fascia da capitano, e tenermi a tutti i costi. Ma io volevo andare via. Van Gaal era veramente deluso nel vedermi andare via, ma è stata una mia scelta. Non c’entra che hanno preso un altro”.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *