Simone Viscardi
No Comments

Inter, buona la prima! Real Madrid sconfitto ai rigori

L'Inter di Mazzarri vince dal dischetto contro i campioni d'Europa. Regolamentari terminati sull'1-1, con le reti di Bale e Icardi

Inter, buona la prima! Real Madrid sconfitto ai rigori
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Comincia nel migliore dei modi la Champions Cup dell’Inter. Dopo le debacle di Milan e Roma, la squadra allenata da Walter Mazzarri tiene alto l’onore del tricolore andando a superare addirittura il Real Madrid campione d’Europa. Certo, al nobile avversario mancavano parecchie star di primo piano, da Ronaldo a Benzema, passando per i neo acquisti “galactici” James Rodriguez e Kroos, ma anche l’Inter è scesa in campo con una formazione decisamente rimaneggiata.

Mauro Icardi, attaccante dell'Inter.

Mauro Icardi, attaccante dell’Inter.

PRIMO TEMPO Handanovic tra i pali; difesa a tre con Ranocchia, Vidic e Juan Jesus; Kuzmanovic in mediana con Obi e Jonathan ai suoi lati; Dodò e D’ambrosio sulle fasce e la coppia Icardi-Botta davanti: questa la formazione scelta da Walter Mazzarri. Ancelotti risponde con un curioso mix di esperienza e gioventù. Così, insieme ai celebrati Diego Lopez, Pepe, Illaramendi, Isco e Bale spicca il talento acerbo della promessa Lucas Vazquez. L’inizio è da shock per l’Inter, Bale dimostra ancora una volta di sapersi scatenare quando vede i colori della Beneamata, e nemmeno il tentativo di cancellare l’azzurro dalla divisa lo inibisce. Al 3′ il gallese colpisce la traversa, prova generale del gol del vantaggio, arrivato al 10′ con un sinistro di pura malignità balistica che beffa il portiere sloveno. Sembra il solito copione funesto di queste amichevoli internazionali per le nostre squadre, invece l’Inter è capace di reagire. Jonathan di testa colpisce alto, ma il centrocampo improvvisato dall’allenatore toscano è bravo a riconquistare palla, subendo il giusto le iniziative dei palleggiatori madridisti. All’intervallo il Real è in vantaggio, ma la partita è molto equilibrata.

SECONDO TEMPO – Girandola di cambi all’inizio della ripresa, con l’ingresso in campo di Andreolli, Carrizo e soprattutto M’Vila. Proprio il francese va vicino al pareggio con un gran destro da fuori, ma il secondo portiere delle Merengues Jesus è bravo a deviare in corner. Qualche istante più tardi arriva l’occasione che cambia il match. Su un calcio d’angolo per l’Inter Vidic viene vistosamente spintonato, l’arbitro Salazar è ben posizionato e non ha dubbi: calcio di rigore. Dal dischetto Icardi è freddissimo, e con un delizioso cucchiaio trova il pari. Prima del finale i nerazzurri avrebbero anche la possibilità di vincere, ma la doppia occasione in piena area di rigore capitata sui piedi di Vidic e Andreolli viene clamorosamente disinnescata dall’estremo difensore del Madrid.

RIGORI – Dal dischetto si scatena Carrizo, che nega immediatamente la rete a Isco. Vidic e Raul non sbagliano, a differenza di Nagatomo e M’Vila, inframezzati dalla trasformazione di Lucas. Illaramendi si fa ipnotizzare dal portiere argentino, mentre Juan Jesus riporta in parità l’Inter. Mascarell sbaglia ancora per il Real, lasciando a Icardi l’occasione di chiudere il discorso. Detto fatto, l’ex doriano è implacabile, Jesus intuisce ma non ci arriva, e l’Inter porta a casa un successo prezioso.

IL GIRONE – Vista la precedente vittoria del Manchester United sulla Roma, ecco come cambia la classifica del girone: Manchester United 3, Inter 2, Real Madrid 1, Roma 0. Prossimi impegni il 29 luglio, con Inter-Manchester United e Real Madrid-Roma.

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *