Connect with us

Ciclismo

Pagelle Tour de France: Nibali è uno Squalo, Valverde un falco

Pubblicato

|

Vincenzo Nibali, il dominatore del Tour de France 2014

Ogni dubbio è ormai legato unicamente alla scaramanzia. Vincenzo Nibali conquista anche lHautacam, ottiene il quarto successo personale in questo Tour de France e ipoteca la maglia gialla, sempre più tatuata sulla sua pelle. L’unico a tentare di contrastarlo è il solito, inossidabile, Alejandro Valverde, che tenta una pazzia sull’ultima discesa di giornata, accompagnato da due gregari, ma lo Squalo mantiene il sangue freddo e annulla il suo tentativo. Tutti gli altri sono inermi, interessati unicamente a lottare per le posizioni di rincalzo.

Tour de France: Rafal Majka conserva la maglia a pois

Tour de France: Rafal Majka conserva la maglia a pois

LE PAGELLE DEL TOUR DE FRANCE | TAPPA 18 

TOP

Nibali 10 | Non ci sono più aggettivi per definirlo. Nibali corre da vero Squalo, divora con freddezza Valverde in discesa e azzanna poi tutti gli altri non appena inizia l’Hautacam. Dieci chilometri di poesia sportiva, l’unico avversaria è stata la strada stessa. Il Cannibale dal cuore tenero ha conquistato tutti, persino i francesi.

Majka 8 | Dopo aver conquistato due tappe, aveva un solo obiettivo: gestire la maglia a pois. Ci riesce, ma che fatica. Nibali avrebbe potuto sfilargliela con i punti presi sull’Hautacam, ma lui prova ad inseguirlo, viene ripreso da Pinot, Peraud e Van Garderen  a pochi chilometri dal traguardo, non demorde e arriva terzo in volata. La maglia è salva, questo è anche il suo Tour.

Pinot 7 | Nibali è un alieno, lui è il primo degli umani. Stacca con forza Valverde, prova a fare lo stesso con Peraud, ma lo scalatore dell’Ag2R è un cagnaccio e molla la sua ruota solo a pochi metri dal traguardo. Ora è secondo nella generale, i francesi festeggiano, ma non è ancora finita.

FLOP 

Valverde 5,5 | I Pirenei sono il suo terreno, ma si è visto solo in discesa. Tenta un attacco d’altri tempi nel momento in cui la strada scende giù veloce, è un falco astuto e leggiadro, ma Nibali annulla il suo tentativo. Sull’Hautacam le ali si spezzano e lui non ne ha più: perde il secondo posto (ora è quarto), ma salva l’onore, come sempre.

Rojas 4 | Che cosa combina un velocista in una frazione con arrivo in salita? Fa di tutto per arrivare sano e salvo al traguardo, con mezzi più o meno leciti. In tappe del genere, i giudici di gara chiudono un occhio quando qualcuno cerca di sfruttare la scia delle ammiraglie, ma lui esagera e “purtroppo” l’altro occhio è rimasto aperto. Conseguenza? Beccato, e scatta la squalifica per lui.

Il solito fenomeno 0 | Essere sull’Hautacam in una giornata del genere, ad assistere alle gesta del re Nibali, è il sogno di un qualunque appassionato di ciclismo. Sogno di tutti, meno che di una ragazza più interessata a farsi dei selfies e sorridere alla telecamera. Nibali è protagonista di una cavalcata leggendaria, ma lei rimane di spalle quasi in mezzo alla strada. Per poco Nibali non le finisce addosso. La prossima volta è consigliabile che resti a casa, possibilmente davanti ad una webcam, visto il suo amore per l’obiettivo.

Antonio Casu

@antoniocasu_

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending