Antonio Guarino
No Comments

F1, Gp d’Ungheria 2014: la presentazione

Da domani, il circus della F1 fa tappa allo storico circuito dell'Hungaroring: spazio ai precedenti e ai pronostici per la gara

F1, Gp d’Ungheria 2014: la presentazione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Scatta da domani il week-end della Formula 1: l’Hungaroring – storico circuito automobilistico alla periferia di Budapest – ospiterà la 29^ edizione del GP d’Ungheria, 11^ prova del Campionato del Mondo.

DUELLO IN CASA MERCEDES – Anche in terra magiara terrà banco la sfida in casa Mercedes tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton: il tedesco, fresco vincitore dell’ultimo GP di Germania, ha portato a 14 punti il vantaggio sul compagno di squadra britannico che – giunto terzo in terra teutonica – condivide con un certo Michael Schumacher il maggior numero di vittorie sul circuito ungherese (4). Doppio obiettivo, quindi, per il campione del mondo 2008: ridurre il gap nella classifica iridata dal compagno di squadra – bissando magari il successo ottenuto proprio in Ungheria lo scorso anno – e staccare il fenomeno di Kerpen nella speciale graduatoria dei successi ottenuti all’Hungaroring.

DOLCE RICORDO PER ALONSO – Il GP d’Ungheria rievoca ricordi piacevoli anche per il ferrarista Fernando Alonso che, nel 2003, festeggiò – alla guida della Renault – il suo primo successo in carriera in F1, condito da pole position e giro veloce, precedendo all’arrivo l’attuale compagno di squadra, Kimi Raikkonen (2° l’anno scorso in Ungheria), su McLaren. Ad oggi, pensare di riproporre un arrivo del genere è praticamente impossibile: ad Hockenheim, le “Rosse” hanno faticato tantissimo e, per ammissione dello stesso Alonso, a Maranello gli occhi sono già puntati al 2015, nella speranza di consegnare al campione spagnolo una monoposto realmente competitiva.

PREVISIONI METEO E PRONOSTICI – “Amarcord” a parte, anche nel prossimo week-end di gara le condizioni meteo influiranno molto le condotte di gara e le strategie dei team. Su Budapest il tempo dovrebbe presentarsi piuttosto variabile, con cielo nuvoloso o parzialmente sereno nelle giornate di Venerdì e Sabato, mentre Domenica – giorno della gara – le condizioni dovrebbero subire un netto peggioramento, con probabilità di pioggia e temporali stimate tra il 30% e il 65%. Ai “bookmakers“, però, poco importa di quanto i capricci del cielo possano influenzare l’andamento della gara: William Hill vede favorito per la vittoria finale Lewis Hamilton (1.75), mentre Nico Rosberg lo segue di poco distanziato a 2.60. Più staccato la rivelazione del momento, il finnico Valtteri Bottas su Williams, dato a 23, mentre il successo del campione del mondo in carica Sebastian Vettel, su Red Bull, paga ben 29 volte la posta. Chiusura sulle Ferrari: Alonso vincente è a quota 41, Raikkonen addirittura a 151 .Il portale di scommesse britannico si mostra, invece, più fiducioso sulla possibilità delle Rosse di arrivare entrambe a punti (1,65 SI; 2,02 NO), mentre nella corsa al podio – accanto ai soliti noti piloti Mercedes – spunta l’australiano della Red Bull Daniel Ricciardo, sul cui piazzamento si potrebbe incassare 2,60 volte la posta.

Antonio Guarino

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *