Massimiliano Riverso
No Comments

Bacconi all’Inter, Percassi a bordo di un mig. Chi è il pusher?

Bacconi all’Inter, Percassi a bordo di un mig. Chi è il pusher?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

“La mamma dei cretini” è sempre incinta. Anche quest’anno la festa dell’Atalanta a inizio stagione non  è passata inosservata. Dopo il carrarmato delle polemiche dello scorso anno, è stata la volta del caccia militare, con il presidente del club bergamasco Antonio Percassi e il suo entourage, che sono entrati in scena a bordo di un vecchio Mig. Roboante lo striscione che ha accompagnato la scena: “Bombardiamo la serie A”, in tempi di bambini uccisi sotto i colpi di Israele e aerei abbattutti nella ‘Striscia’ tra Ucraina e Russia, la scelta del patron è stata decisamente di cattivo gusto. Lo show si è tenuto davanti a più di 15 mila tifosi festanti. Restiamo sempre in nerazzurro e parliamo sempre di deliri estivi. Secondo quanto riportato da ‘Tuttosport’, l’Inter sarebbe ad un passo dall’assicurarsi i servizi di Adriano Bacconi, noto tattico e commentarore Rai, salito agli onori della cronaca per i consigli elargiti a Mancini prima del match vinto dal suo Galatasaray contro la Juventus e soprattutto per le esilaranti video-ricostruzioni alla Domenica Sportiva di Gene. “Psy” Thohir sta cambiando di sanapianta l’organigramma dirigenziale con l’inserimento di elementi che hanno più a che fare con holding tipo Ikea che con il pallone sferico. Adesso l’esperto di simulazioni e fantacalcio affiancherà quel Mazzarri che negli ultimi mesi ha navigato senza meta tra le acque di Scilla & Cariddi. Riuscirà il buon Bacconi a dare una minima forma di gioco alla banda nerazzurra e, soprattutto, come conterrà la foga di M’Vila nel caso di un ‘cazziatone’ con maxi-schermo negli spogliatoi di Appiana Gentile? Sono solo illazioni della testata torines, ma se fosse vero la domanda resta sempre la stessa: chi è il pusher?

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *