Filippo Miosi
No Comments

Caso Neymar, si difende Rossell: “Contratto scritto piccolo”

Poca chiarezza sul caso Neymar, l'ex presidente del Barça intanto si difende.

Caso Neymar, si difende Rossell: “Contratto scritto piccolo”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Era il 3  Giugno 2013 quando l’allora presidente del Barcellona Rossell annunciava quello che sarebbe stato, al pari di Bale, il colpo di mercato dell’estate: l’acquisto da parte del club blaugrana di Neymar, talentuoso attaccante proveniente dal Santos, per una cifra vicina ai 57 Milioni di euro, prezzo che ai più sembrò essere basso.  Successivamente, in seguito all’accusa formale di uno dei soci del Barcellona, si scoprì che il prezzo di acquisto del calciatore Brasiliano arrivava fino a 74 milioni ben più caro quindi dei 57 dichiarati ufficialmente dal Barça. Rossel, in quanto presidente, fu accusato di appropriazione indebita ed evasione fiscale, accusa che lo costrinse a presentare le dimissioni nello scorso gennaio.

Intervenuto in tribunale, l’ex presidente Rossell, citato in giudizio il 30 Maggio scorso, è stato interrogato per tre ore dal giudice, provando a chiarire la sua posizione nella spinosa faccenda del “Neymar affair”, difendendosi così: “Alcune parti del contratto erano scritte in piccolo, non si leggevano bene”.  Glissa quindi Rossell, imputando la presunta frode ad una errata comprensione del contratto dovuta ai caratteri troppo piccoli. Rossel sembra essere responsabile della sparizione di 40 milioni, formalmente girati all’agenzia “Neymar e Neymar” al momento del trasferimento del calciatore dal Santos al Barcellona e che invece sembrano spariti.  Se dovesse essere confermata l’accusa imputata a Rossell il Barcellona dovrebbe versare nelle casse del fisco spagnolo una cifra vicina agli 11, 7 milioni di euro. Il caso Neymar quindi è ben lontano dall’essere chiarito, bisognerà attendere i prossimi interrogatori per ulteriori sviluppi.

Filippo Miosi(@FiloMiosi) 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *