Redazione
No Comments

MotoGP, Suzuki: presi Espargaro e Vinales

La scuderia giapponese ha ingaggiato Aleix Espargaro e Maverick Vinales, che hanno firmato rispettivamente un biennale e un triennale.

MotoGP, Suzuki: presi Espargaro e Vinales
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Suzuki ha scelto: i piloti ufficiali per la prossima stagione saranno gli spagnoli Aleix Espargaro (25) e Maverick Vinales (19). Espargaro si è legato ai giapponesi per due anni, mentre Vinales per tre. Niente da fare quindi per Randy De Puniet, che nei giorni scorsi aveva dichiarato di essere pronto per tornare a gareggiare nella classe regina.

LA SCELTA DEI PILOTI – La casa di Hamamatsu aveva più volte fatto intendere che la scelta sarebbe ricaduta su un pilota vincente ed esperto e su un altro più giovane e promettente. Il profilo di Maverick Vinales interessava già da tempo alla Suzuki, che lo ha inseguito a lungo e alla fine lo ha raggiunto. Il pilota attualmente in forza al team Pons di Moto2 sarà quindi la giovane promessa su cui puntare. Per quanto riguarda la prima posizione, sarebbe a dire quella di pilota esperto, nel corso degli ultimi mesi si sono fatti vari nomi, come quello di Dani Pedrosa, che però non ha mai mostrato reale interesse per la Suzuki, e quello di Andrea Dovizioso, fresco di rinnovo contrattuale con la Ducati. Alla fine, in seguito al mancato arrivo di uno dei due piloti appena elencati, è stato scelto Aleix Espargaro, non proprio un pilota esperto, ma che possiede sicuramente grandi doti, come ha dimostrato quest’anno con due ottimi quarti posti in Qatar e in Olanda, e che comunque ha alle spalle già quattro stagioni in MotoGP.

DELUSIONE PER DE PUNIET – La scelta della Suzuki non avrà sicuramente fatto piacere al pilota francese Randy De Puniet, che negli ultimi giorni ha ribadito la volontà di tornare a correre in MotoGP. Il pilota 33enne ha ancora un altro anno di contratto a disposizione con la scuderia giapponese, ma in qualità di collaudatore. De Puniet, d’altro canto, accetterebbe volentieri di rinunciare a questo ruolo per andare a correre nel mondiale Superbike qualora dovesse arrivare un’offerta soddisfacente; una stagione in SBK, infatti, potrebbe servire al pilota francese come trampolino di lancio per tornare nella classe regina.

DOMINIO SPAGNOLO SULLE MOTO UFFICIALI – L’arrivo di Maverick Vinales ed Aleix Espargaro alla Suzuki non fa altro che accrescere il numero di piloti spagnoli in sella alle moto ufficiali: Pedrosa e Marquez alla Honda, Lorenzo alla Yamaha e, se l’affare dovesse concludersi per il verso giusto, Alvaro Bautista all’Aprilia.

Giammarco Chianura (@GiamChianura)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *