Matteo Masum
No Comments

Tour de France: Majka spicca il volo, Nibali al match point

Il polacco della Tinkoff bissa il successo di Risoul, lo Squalo rifila 50'' a Valverde

Tour de France: Majka spicca il volo, Nibali al match point
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Vincenzo Nibali, il dominatore del Tour de France 2014

Vincenzo Nibali, il dominatore del Tour de France 2014

La diciassettesima tappa del Tour de France ha regalato grande spettacolo, sia per quanto riguarda la lotta per la vittoria di tappa, sia per la sfida tra i big della generale. A Saint-Lary Pla d’Adet è Rafal Majka ad alzare le braccia al cielo, per la seconda volta in questa Grande Boucle. L’altro vincitore è Vincenzo Nibali, che rifila 49” a Valverde e domani, salvo clamorosi imprevisti, ipotecherà la maglia gialla; il distacco dello Squalo sullo spagnolo sale infatti a 5’26”, e la dimostrazione di forza offerta dal capitano dell’Astana non lascia molto spazio a possibili rivolgimenti di classifica.

CORSA DOPPIA- Un percorso da montagne russe garantiva buone possibilità per una fuga, soprattutto perchè il ritmo impresso dall’Astana sulla prima salita è tutt’altro che irresistibile. L’azione decisiva la portano 22 attaccanti, tra i quali spiccano Rafal Majka, Joaquim Rodriguez, Bauke Mollema, Jurgen Van Den Broeck, Pierre Rolland, Franck Schleck, Giovanni Visconti, Alessandro De Marchi. Sul Portillon e sul Peyresourde il gruppo è tirato dall’Astana, e ciò consente alla fuga di guadagnare qualche minuto. Il russo Vasil Kiryienka prova a salutare i compagni, ma alla fine del Louron verrà ripreso.

DUE VINCITORI- Una corsa doppia, dunque. Per la vittoria di tappa e per la classifica generale. Davanti, una serie di attacchi sgretola i battistrada, fino a che Visconti stacca tutti, e sembra potersi involare verso il successo. Peccato, tuttavia, che Rafal Majka, senza strappi, riesca a riportarsi sull’italiano, staccandolo ai -2 dall’arrivo. Dietro, dopo un tentativo in discesa di Romain Bardet, è la maglia gialla di Vincenzo Nibali a portare l’attacco buono, al quale solo J.C. Peraud ha la forza di reagire. Il secondo della generale, Valverde, perde le ruote anche di Bardet, Pinot e Van Garderen, ma con l’aiuto dei compagni riesce a resistere. Majka arriva in cima al Pla d’Adet in solitaria, seguito da Visconti e da Nibali. Valverde, riportatosi sui rivali in classifica, guadagna qualche secondo con lo scatto nel finale, ma perde 49” dalla maglia gialla.

CLASSIFICA DI TAPPA (prime posizioni)- 1) R.Majka (Saxo-Tinkoff); 2) G.Visconti (Movistar) a 29”; 3) V.Nibali (Astana) a 46”; 4) J.C. Peraud (AG2R) a 46”; 5) A. De Marchi (Cannondale) a 49”; 6) P. Rolland (Europcar) a 52”; 7) F.Schleck (Trek) a 1’12”; 8) B. Mollema (Belkin) a 1’12”; 9) N. Roche (Saxo-Tinkoff) a 1’25”; 10) A.Valverde (Movistar) a 1’35”, 11) T.Pinot (Fdj); 12) R.Bardet (AG2R); 13) T.J. Van Garderen (BMC) a 1’40”

CLASSIFICA GENERALE (prime posizioni)- 1) V.Nibali (Astana); 2) A.Valverde (Movistar) a 5’26”; 3) T.Pinot (Fdj) a 6’0”; 4) J.C.Peraud (AG2R) a 6’08”; 5) R.Bardet (AG2R) a 7’34”; 6) T.J. Van Garderen (BMC) a 10’19”; 7) B.Mollema (Belkin) a 11’59”; 8) L. Ten Dam (Belkin) a 12’16”; 9) L.Konig (NetApp) a 12’40”; 10) P.Rolland (Europcar) a 13’15”

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *