Redazione
No Comments

Tevez leader: “Roma e Napoli più forti? I campioni siamo noi”

Carlitos Tevez parla ai microfoni della stampa. E parla da vero leader, lanciando segnali importanti.

Tevez leader: “Roma e Napoli più forti? I campioni siamo noi”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Carlitos Tevez parla per la prima volta in questa stagione, dopo Morata e Llorente, l’Apache si comporta egregiamente, caricando la squadra con atteggiamenti da vero leader.

ALLENATORI – “Sta a noi giocatori dimostrare di giocare in una squadra che ha vinto tanti scudetti, non solo per il lavoro del mister. Dovremo essere più forti per dimostrare di essere la Juve. Non ho mai pensato di lasciare. Conte è un campione, e credo che abbia preso questa decisione prima di averlo annunciato. So che i tifosi amavano Conte, ma noi dobbiamo solo pensare alla preparazione. Quando torneranno i compagni dovremo mettere in chiaro la stagione. Allegri non lo conoscevo, ma penso stiamo lavorando bene adesso. Mancini? Non ho parlato con Marotta. Non deve fare questa domanda a me. La società si è guadagnata il rispetto. Non è vero io penso che debbano avere un po’ di rispetto quelli che scrivono nel giornale. Non è così, non si deve parlare così. Quelli che parlano così vogliono il male della Juve, questo è il mio punto di vista”.

ARGENTINA –  “Sono argentino ed è difficile spiegare quello che provo. Dovevamo vincere noi, poi in un attimo è cambiato tutto. Anche perchè abbiamo giocato meglio della Germania, non siamo riusciti a segnare”.

ACQUISTI – “Vidal è un campione. Spero, come tutti i tifosi che rimanga a Torino. Evra? E’ un amico, sono felice che si arrivato. Dobbiamo lavorare per arrivare più lontano possibile in Europa”.

FORMA – Sono 8kg in più, ma sto bene. Aspettiamo il rientro dei compagni per preparare la stagione”.

Matteo Amerena

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *