Alex Rivolta
No Comments

Caso Hackett: deferito, probabili 5/7 mesi di squalifica

Ieri è arrivato il deferimento per Daniel Hackett dopo che il giocatore aveva abbandonato il ritiro per dissidi con lo staff medico. Ora rischia una lunga squalifica e la rescissione con l'EA7

Caso Hackett: deferito, probabili 5/7 mesi di squalifica
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Daniel Hackett, idolo di Siena e della Nazionale

Daniel Hackett, rischia una lunga squalifica e la rescissione del contratto con l’EA7

Nella giornata di ieri è arrivato da parte del procuratore federale il deferimento ai danni di Daniel Hackett colpevole di aver abbandonato il ritiro della nazionale italiana di basket senza l’ok della federazione dopo un aspro confronto sulle sue condizioni di salute con lo staff medico azzurro, il giocatore ora rischia tra i 5 e i 7 mesi di squalifica con la possibilità di venire licenziato dall’Olimpia Milano.

LUNGA SQUALIFICA – Domani arriverà la sentenza per Hackett e tutto sembra portare verso la condanna per violazione dell’articolo 42 sexies del codice di giustizia sportivo che prevede una squalifica tra i 5 e i 12 mesi da scontare dall’inizio del prossimo campionato di serie A. Il botta e risposta tra giocatore e federazione degli scorsi giorni è servito solo ad allontanare di più le parti nonostante il successivo tentativo del playmaker pesarese di ricucire almeno in parte lo strappo creatosi. Ma il punto di non ritorno era già stato raggiunto e ora si aspetta solo la sentenza per scoprire l’entità della squalifica e soprattutto la decisione dell’Olimpia Milano.

RISCHIO RESCISSIONE – In caso di condanna sta ai campioni d’Italia decidere cosa fare, le opzioni sono due: quella di congelare il contratto di Hackett per l’intera durata della squalifica però la società di piazzale Lotto vorrebbe avere la possibilità di schierarlo almeno in Eurolega, oppure la rescissione immediata del contratto per giusta causa, soluzione estrema e definitiva che porterebbe quasi certamente il giocatore lontano dal nostro campionato. I rumors spingono per la seconda ipotesi, la società nella figura del suo presidente Livio Proli nei giorni scorsi si è espressa duramente nei confronti del loro tesserato sottolineando l’inaccettabilità della decisione di abbandonare il ritiro e la cosa non è piaciuta al giocatore.

Ora bisogna solo aspettare e vedere se l’Italia dovrà salutare Daniel Hackett, forse, in maniera definitiva.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *