Antonio Guarino
No Comments

Napoli, il mercato entra nel vivo

ADL non nasconde le proprie ambizioni e vuole regalare a Benitez una rosa sempre più competitiva.

Napoli, il mercato entra nel vivo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo essere (finalmente!) uscito allo scoperto – “Voglio vincere lo Scudetto! Quest’anno faremo il possibile per riuscirci– il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è pronto a rituffarsi sul mercato per consegnare a Rafa Benitez una rosa all’altezza delle sue ambizioni e già pronta per il preliminare di Champions League in programma nella seconda metà di Agosto.

DOPPIE SCELTE IN TUTTI I REPARTI – Aneddoti a parte, per essere competitivi su tutti i fronti servono giocatori duttili e funzionali al sistema di gioco del tecnico spagnolo che, in piena simbiosi con lo stesso presidente e il Ds Bigon, sta tracciando e delineando quei profili in grado di completare una rosa, come quella del Napoli, già competitiva ma che pecca ancora in quanto a qualità nelle cosiddette “doppie scelte”.

CENTROCAMPO, TORNA DI MODA JAVI GARCIA – Il reparto che maggiormente necessita di un “restyling” è il centrocampo. La strategia è chiara: si cerca un calciatore polivalente, bravo sia nella fase difensiva che in quella d’impostazione e che sappia all’occorrenza disimpegnarsi nel ruolo di centrale difensivo. Sfumati Mascherano e Gonalons, alla luce delle momentanee difficoltà di arrivare ai vari Sandro, Lucas Leiva, Kramer e Suarez (per cui l’Atletico Madrid chiede 24 milioni), la bussola di Bigon ha nuovamente intercettato la pista che porta a Javi Garcia. Il 27enne spagnolo è in uscita dal Manchester City (che in quel ruolo ha recentemente acquistato Fernando dal Porto) e il Napoli potrebbe riuscire a strapparlo in prestito, salvo poi raggiungere un accordo con i Citizens sul pagamento dell’ingaggio del calciatore di cui, invece, i detentori della Premier League vorrebbero alleggerirsi.

MA NON FINISCE QUI – Nonostante gli arrivi di Koulibaly in difesa – che ha positivamente sorpreso nell’esordio di due giorni fa con il Feralpi Salò – e Michu in attacco, il Napoli continua a sondare i propri radar per regalare a Benitez innesti in grado di migliorare qualitativamente lo scacchiere a disposizione del tecnico spagnolo. Dall’Inghilterra rimbalzano voci su Daniel Agger, roccioso difensore centrale del Liverpool e pupillo dell’attuale tecnico del Napoli, vicino all’approdo in azzurro già nello scorso mercato invernale: anche in questo caso la formula su cui lavorare sarebbe quella del prestito oneroso con diritto di riscatto, per poi limare con i Reds i dettagli legati all’ingaggio del calciatore danese (circa 4 milioni di euro) ritenuto troppo alto dalla dirigenza partenopea. Sulla stessa falsariga potrebbe riaprirsi la trattativa per Davide Astori: l’approdo alla Lazio del centrale mancino del Cagliari era dato per certo, ma il continuo tentennamento della dirigenza biancoceleste nella conclusione dell’affare ha portato l’entourage del calciatore a riallacciare i rapporti col Napoli.

M’POKU PER COMPLETARE L’ATTACCO – In attesa di valutare il cileno Vargas, atteso oggi in ritiro a Dimaro, per l’attacco (ri)spunta un nome già da tempo sui taccuini dello scouting di Castelvolturno. Si tratta di Paul-Josè M’Poku, laterale d’attacco 22enne dello Standard Liegi e dell’U-21 belga, messosi in luce nell’ultima stagione con 12 gol e 9 assist in 49 presenze. M’Poku, grazie alla sua giovane età e al suo grande potenziale da sviluppare, rappresenta il profilo ideale sia per Benitez (può ricoprire tutti i ruoli del fronte d’attacco) sia per il Napoli, che difficilmente si lascerebbe spaventare dalla valutazione (intorno ai 5 milioni di euro) del calciatore di origini congolesi.

MOVIMENTI ANCHE IN USCITA – Il Napoli è attivo anche sul fronte cessioni. In uscita ci sono sempre gli svizzeri Behrami e Dzemaili: il primo è stato proposto all’Atletico Madrid nell’affare Suarez, salvo ricevere un secco no dai Campioni di Spagna in carica, mentre per il secondo si sono fatte avanti il Siviglia e, nelle ultime ore, i turchi del Fenerbahce. A spaventare le pretendenti, però, sono le richieste del club partenopeo per i cartellini dei due calciatori, valutati rispettivamente 9 e 7 milioni di euro: si attendono evoluzioni. In standby anche la cessione di Goran Pandev, per cui la Fiorentina ha di recente sondato il terreno senza, però, presentare un’offerta ufficiale.

C’E’ CHI SALUTA – Ufficializzate, infine, le cessioni in prestito di due giovani prospetti della Primavera azzurra: il difensore centrale Daniele Celiento (classe ’94) passa alla Pistoiese, mentre il talentuoso Gennaro Tutino (classe ’96 nel giro delle Nazionali giovanili azzurre) è il nuovo acquisto del Vicenza. Per entrambi, dunque, esperienza nel nuovo campionato unico di Lega Pro.

Antonio Guarino (@GuarinTony)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *