Redazione
No Comments

Serie A, i nuovi arrivi: Quaison al Palermo

Il giovane centrocampista svedese Quaison arriva al Palermo e non vede l'ora di giocare in campionato

Serie A, i nuovi arrivi: Quaison al Palermo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Continua l’appuntamento con la rubrica di SportCafe24.com dedicata ai nuovi arrivi in Serie A. Oggi, vi presentiamo Robin Quaison, nuovo talento del Palermo.

CARATTERISTICHE  Robin Quaison è nato a Stoccolma il 9 ottobre 1993.  E’ un calciatore svedese di origini ghanesi. Il Palermo è riuscito a strapparlo all’ acerrima concorrenza del Leeds e del Queens Park Rangers spendendo venti milioni di corone svedesi (2,1 milioni di euro) e lo tratterrà da contratto fino al 2017. Il giovane centrocampista è soprannominato lo Xavi scandinavo ed è molto duttile, infatti può ricoprire vari ruoli del centrocampo. Nelle sue passate esperienze si è contraddistinto come esterno in entrambe le fasce ma anche come supporto alle punte nel ruolo di trequartista.

CARRIERA La sua carriera da professionista inizia nel 2011 con il passaggio in prestito al Vasby United dal settore giovanile dell’AIK. Dopo il suo ritorno al club di origine ha esordito in prima squadra a marzo 2012 nella supercoppa persa contro l’Helsingborg. L’esordio in campionato arriva il 1 aprile nello 0-0 contro il Mjällby e il suo debutto come titolare arriva due settimane più tardi. Il suo bottino finale all’AIK è di 8 goal in 62 presenze. In nazionale, invece, ha raccolto 2 presenze nell’U-19 e 11 nell’U-21. Viene convocato dal CT della Nazionale maggiore Erik Hamrén per disputare la King’s Cup. Il torneo è stato disputato in Thailandia nel gennaio 2013 e il giovane ha ottenuto 2 apparizioni e una rete siglata nella finale contro la Finlandia. Quest’anno Quaison avrà la possibilità di esibirsi in uno dei campionati più difficili d’Europa. I tifosi del Palermo si augurano che lo svedese si riveli un acquisto azzeccato per la permanenza in Serie A.  

Daniele Fornesi 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *