Antonio Fioretto
No Comments

Il Mundo Deportivo e Morata: gli spagnoli sputano dove mangiano

Gli spagnoli criticano, ma sotto sotto rosicano. Questa volta l'Italia batte la Spagna: e segna Morata...

Il Mundo Deportivo e Morata: gli spagnoli sputano dove mangiano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
mundo deportivo morata

La pagina incriminata de El Mundo Deportivo

Che sia un’operazione valida o meno lo scopriremo poi. Che sia un’ operazione piena di punti interrogativi è sotto gli occhi di tutti. Ma in mezzo a tutto il polverone creato dall’affare Morata-Juventus c’è una certezza assoluta: agli spagnoli non è andata giù. Il boccone è rimasto in gola ai tifosi del Real Madrid e della Spagna intera. Ne è una prova inconfutabile quanto apparso ieri sulla home del sito de El Mundo Deportivo, quotidiano sportivo iberico: “La Juventus presenta Morata come se fosse Van Basten“. Ahia, rieccoli. La cosa più facile è fare la parte dei superiori, di quelli che Morata lo hanno scaricato. Ma è davvero così?

ROSICONI Beh, non proprio. Il Real Madrid ha fatto i salti mortali per trattenere Alvaro Morata, salvo doversi arrendere di fronte alla volontà del giocatore. Italia-Spagna 1-0. Nonostante ciò, per più di un mese s’è lavorato su un dannato diritto di ricompra, che comporta tutta una serie infinita di cavilli contrattuali, manovre finanziarie e nottate insonni per i dirigenti madrileni. Perchè? Semplice: gli spagnoli SANNO che Morata è un potenziale fenomeno, SANNO che farebbe le fortune della Juve e SANNO che i bianconeri sono riusciti a strappargli un giocatore contro la loro totale volontà. Italia-Spagna 1-1. Riusciti nell’intento di assicurarsi un’opzione sul ragazzo (da esercitare eventualmente tra due anni), agli spagnoli forse non è andata giù nemmeno la prospettiva di dover spendere 30 milioni per il riacquisto di un proprio giocatore.  Italia-Spagna 3-1 e doppietta di Morata.

Considerando che Morata è stato e forse sarà un giocatore del Real, ma soprattutto che resterà spagnolo per tutta la vita, il goffo autogol dei pirenaici fissa il risultato su un 4-1 tondo tondo per noi, e per la Juve. Loro sputano nel piatto in cui hanno mangiato, mangiano e continueranno a mangiare. Noi, intanto, ci godiamo una vittoria forse effimera ma dal piacevolissimo retrogusto italiano. A morte la paella. E viva la pizza!

Antonio Fioretto (@Antonio Fioretto)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *