Redazione
No Comments

Juventus, sconfitta col Lucento per Allegri! Pereyra è UFFICIALE

la Juventus di mister Allegri, appunto, ha perso la sua prima amichevole stagionale: 3-2 il punteggio contro il Lucento. Nel frattempo, ufficiale Pereyra

Juventus, sconfitta col Lucento per Allegri! Pereyra è UFFICIALE
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

C’è poco da stare Allegri. I tifosi della Juve sperano di non dover usare troppo spesso questa battuta, ma al momento è inevitabile. Si, perchè la Juventus di mister Allegri, appunto, ha appena perso la sua prima amichevole stagionale: 3-2 il punteggio contro il Lucento (chi???). Il punteggio ha dell’incredibile, nonostante tutte le attenuanti per Allegri e la Juve.  Ecco il film della partita:

JUVENTUS-LUCENTO 2-3

Starting XI: Storari, Motta, Sorensen, Ogbonna, Barlocco, Padoin, Marrone, Pepe, Giovinco, Llorente, Tevez.

Ospiti in vantaggio su calcio d’angolo: il pallone, colpito di testa, si infila in rete alle spalle di Storari. Llorente raccoglie spalle alla porta un passaggio di Simone Pepe, si gira e conclude in rete di sinistro! Passano pochi minuti e lo spagnolo raddoppia, con un tiro mancino da fuori area. Al ’75 gli ospiti raggiungono i padroni di casa sul risultato di 2 a 2. A ‘4 minuti dalla fine ospiti ancora in goal, ora in vantaggio per 2-3. E’ finita la sfida tra Juventus e Lucento. Gli ospiti vincono, per Allegri si profilano molte critiche.

Pereyra si sottopone alla visite mediche

Pereyra si sottopone alla visite mediche

NOTA POSITIVA Il popolo bianconero, tuttavia, ha da oggi un motivo in più per sorridere. E’ infatti ufficiale l’acquisto di Roberto Pereyra dall’Udinese. L’argentino arriva con la formula del prestito per 1.5mln con diritto di riscatto fissato a 14mln, più 1.5mln di bonus legati ai risultati. Queste le sue prime parole nella conferenza stampa odierna. “Mi alleno sempre per fare il ruolo che l’allenatore vuole, quindi se l’allenatore che giochi esterno, in mezzo sempre a centrocampo. Segno poco? Sto lavorando di più in modo da fare gol in più e ora spero di farne di più. Qui ci sono tanti giocatori che hanno vinto qualcosa. La prossima settimana guarderò gli altri campioni e cercherò di imparare. Tevez è un fenomeno, Pirlo può insegnarmi tanto ma tutti i giocatori che qui hanno vinto qualcosa possono farlo”.

Antonio Fioretto e Matteo Amerena

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *