Jacopo Bertone

Chelsea, caos Salah: deve fare la leva militare!

Chelsea, caos Salah: deve fare la leva militare!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L'ex Basilea potrebbe fare ritorno in Egitto per svolgere il servizio militare obbligatorio, compromettendo la propria carriera. Il Chelsea non ci sta

Mohamed Salah, 79 partite e 20 goal con la maglia del Basilea. La sua carriera finirà presto?

Mohamed Salah, 79 partite e 20 goal con la maglia del Basilea. La sua carriera finirà presto?

La notizia arriva direttamente dalle rive del Nilo e sconvolge tutto l’ambiente dei Blues: Mohamed Salah, talentuosa ala del Chelsea, è stato ufficialmente richiamato dal proprio governo per svolgere il servizio militare.

LA POSIZIONE DEGLI EGIZIANI – In Egitto la leva può avere una durata che va da un minimo di 14 mesi a un massimo di 3 anni, questo dipende dal grado di istruzione e non da quello di popolarità, come forse riteneva il numero 15. La richiesta è stata notificata al giocatore nella giornata di ieri, colpendolo come un fulmine a ciel sereno, al suo fianco però si è schierata un’istituzione del calcio egiziano e attuale manager della nazionale, Ahmed Hassan: “Questa decisione ha scioccato Mohamed, mi ha detto che lui sta cercando di rappresentare il proprio paese nel migliore dei modi con quello che sa fare in campo: è così che il governo lo ripaga?“. Ancora una volta il calcio si scontra con i regolamenti, per una volta non quelli interni, e con la difficoltà di amministrarli.

INTIFADA CHELSEA – Sbigottita, la dirigenza del club di Stamford Bridge si è subito mossa per intavolare una sorta di trattativa con i vari organi del paese mediorientale. Il danno sarebbe gravissimo sia per le casse del Chelsea (15 milioni di Euro era stato il prezzo di Salah) sia per la carriera del calciatore, appena 22enne, che verrebbe inevitabilmente  stroncata. Sia il ragazzo che Josè Mourinho, non avrebbero comunque nessuna intenzione di accondiscendere alla richiesta dell’Egitto ed è per questo che il centrocampista non lascerà il ritiro del Chelsea fin quando non verrà fatta luce sulla vicenda. Ironicamente la notizia arriva a poche ore di distanza dalla vittoriosa amichevole contro il Wimbledon, nella quale è andato a segno proprio l’ex Basilea; inoltre, al termine della partita, la dirigenza dei Blues ha dichiarato ufficialmente chiuso il mercato in entrata, cosa che rende ancora più intricato “l’affair-Salah”. Nei prossimi giorni ci saranno sicuramente sviluppi, state sintonizzati!

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *