Connect with us

Ciclismo

Tour de France 2014: presentazione 15a tappa

Pubblicato

|

Andrè Greipel, vincitore della sesta tappa del Giro d'Italia
La 15a tappa del Tour de France, da Tallard a Nimes

La 15a tappa del Tour de France, da Tallard a Nimes

Dopo una settimana di salite, oggi il Tour de France ripropone una tappa per velocisti, la Tallard-Nimes, 222 km senza alcun Gpm, e piatta come una tavola da surf negli ultimi 65 km. Nessun rischio quindi per Vincenzo Nibali, che vivrà una giornata tranquilla, in cui verosimilmente saranno le squadre dei velocisti a condurre la corsa da un certo momento in poi, onde tagliare le gambe alla solita fuga, la quale, solitamente, trova linfa vitale in queste tappe di collegamento tra Alpi e Pirenei (o viceversa)

TALLARD-NIMES- C’è veramente poco da dire su questa tappa. La prima parte è piuttosto frastagliata, ma di Gpm nemmeno l’ombra. Da Cavaillon in poi, al km 157, la strada è completamente pianeggiante, eccetto l’arrivo, che è in leggera salita, con un dislivello, tuttavia, di soli 3 metri. Le uniche insidie potrebbero essere il tempo, è prevista infatti la pioggia, e le cadute, vero e proprio fattore in questo Tour. Qualora le squadre dei velocisti avessero gli uomini e le energie per tenere la corsa, l’arrivo allo sprint è certo, ma, come detto, spesso queste tappe di collegamento si rivelano buone per una fuga.

I FAVORITI- Qualora si dovesse arrivare allo sprint, favorito d’obbligo è Marcel Kittel, già vincitore di tre tappe in questo Tour. Subito dietro al tedesco, Alexander Kristoff, che ha fatto sua la tappa di giovedì scorso, e Andrè Greipel, che a sua volta ha già conquistato una tappa. Alla caccia del riscatto Peter Sagan, spesso battuto per un soffio. Matteo Trentin cercherà di bissare il successo di Nancy, mentre da Marc Renshaw è atteso un segnale forte.

Matteo Masum

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending