Gabriele Gianotti
No Comments

Serie A, i nuovi arrivi: Sanchez Mino al Torino

Continua la rubrica di Sportcafe24 sulla presentazione dei nuovi arrivi in Serie A in vista della stagione 2014/15. E' il momento del neo granata Sanchez Mino

Serie A, i nuovi arrivi: Sanchez Mino al Torino
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Serie A, i nuovi arrivi: Sanchez Mino al Torino per stupire tutti

Serie A, i nuovi arrivi: Sanchez Mino al Torino per stupire tutti

Continua la rubrica di SportCafe24 riguardo la presentazione dei nuovi talenti pronti ad approdare in serie A. Dunque continuiamo la ricerca e scoperta dei giocatori che giocheranno il prossimo anno nel nostro maggior campionato con un giocatore che ha bisogno eccome di presentazione poiché non molto conosciuto prima d’ora. Stiamo parlando di Sanchez Mino, neo acquisto del Torino di Ventura arrivato dal Boca che potrà davvero stupirci in questo campionato. È un calciatore argentino in possesso anche del passaporto spagnolo e per tale motivo non andrà ad occupare il posto da extracomunitario nei tesseramenti in rosa. Nasce nel 1990 a Saavedra, barrio storico dell’estremo nord di Buenos Aires dove, per fortuna, povertà e malavita non sono all’ordine del giorno.

CARATTERISTICHE TECNICHE – Sanchez Mino comincia la sua carriera come terzino, ma viene utilizzato sia come esterno di centrocampo che come difensore centrale. Con il passare degli anni però, un po’ per la sua statura (177 cm), un po’ per le sue caratteristiche tecniche, viene riportato a giocare sulla fascia sinistra che sarà l’habitat della sua carriera. Le sue caratteristiche tecniche sono quelle di un esterno abilissimo nel dare ampiezza alla squadra, utile ed intelligente tatticamente. Sanchez Miño è uno dei migliori crossatori in circolazione e con un centravanti abile di testa potrebbe formare un tandem letale. Nell’ultima stagione ben 8 gol del Boca Juniors sono arrivati dai suoi cross. Il difetto potrebbe essere quello di non avere un’accelerazione devastante: il calciatore non è assolutamente lento, ma rispetto a colleghi come Cerci e Darmian perde notevolmente in velocità. Gli serviranno alcune settimane per ambientarsi ad un calcio completamente diverso ma l’impressione è che il Toro abbia concluso un buonissimo affare.

CARRIERA E PALMARES – La prima maglia che veste è ovviamente quella del Club Juventud Saavedra, club del suo quartiere dove si forma come terzino e mette in luce il suo ottimo mancino. All’età di 11 anni viene notato da Ramon Maddoni, leggendario scout del Boca Juniors che vanta tantissimi talenti scoperti in giro per l’Argentina e che in quegli anni ricevette anche un secco rifiuto da parte di Manuel Lanzini che preferì continuare a sognare il River Plate. Al contrario di Lanzini però Sanchez Miño accetta l’offerta di Maddoni ed entra nel settore giovanile degli xeneizes. L’esordio in prima squadra avviene nel Torneo di Apertura 2010 dove ottiene anche qualche maglia da titolare agli ordini di mister Roberto Pompei, attuale allenatore del Sol de America in Paraguay. Sanchez Miño però ha ottime capacità di palleggio ed il ruolo di terzino gli va stretto: con Falcioni in panchina prima, e con Carlos Bianchi poi, viene valorizzato come esterno di centrocampo, adattato alle volte anche come mezz’ala. In questo ruolo esplode letteralmente tanto da diventare uno dei pezzi più pregiati del mercato argentino: nel 4-3-1-2 di Carlos Bianchi  fa il terzo di centrocampo con ottimi risultati mentre quando la squadra si schiera con il 4-4-2 fa l’esterno a centrocampo. Ventura sta lavorando per farlo inserire bene negli schemi granata, sperando che si adatti in fretta al calcio nostrano e che ci regali, anche a noi come ha fatto in Argentina, grandi colpi da campione.

I NUOVI ARRIVI PRESENTATI DA SportCafe24:

– Ashley Cole, Roma: http://goo.gl/p0NrYX

Nemanja Vidic, Inter: http://goo.gl/L2fxT5

Gabriele Gianotti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *