Enrico Cunego
No Comments

Mondiali 2014: si ritira Moreno Rodriguez, l’arbitro di Italia-Uruguay

Si ritira il 40enne arbitro messicano, che rimarrà nella memoria degli sportivi italiani per lo sciagurato arbitraggio della gara contro i sudamericani

Mondiali 2014: si ritira Moreno Rodriguez, l’arbitro di Italia-Uruguay
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il contestato cartellino rosso di Moreno Rodriguez a Claudio Marchisio

Il contestato cartellino rosso di Moreno Rodriguez a Claudio Marchisio

Marco Moreno Rodriguez. Per gli italiani semplicemente Moreno. Proprio come l’omonimo (nel cognome) collega ecuadoriano, anche il fischietto messicano ha legato la propria storia con quella dell’Italia in maniera negativa. Se nel 2002 le assurde decisioni del “vecchio” Moreno avevano aiutato la Corea del Sud a far fuori gli azzurri, la severità e le sviste di Moreno Rodriguez hanno agevolato la vittoria uruguayana contro gli uomini di Cesare Prandelli. Parliamo di quest’ultimo Moreno, che in questi giorni ha deciso di appendere il fischietto al chiodo, dopo l’arbitraggio dell’ormai celeberrima Brasile-Germania 1-7. Una specie di “promozione” assolutamente non gradita a molti addetti ai lavori e tifosi. Ma andiamo ad analizzare il profilo dell’ormai ex arbitro nord-americano.

LA FAMA ALL’ULTIMO SECONDO – Nonostante una carriera lunga ben 25 anni, caratterizzata dalla promozione ad arbitro internazionale nel 1999 e quindi a soli 25 anni e ben 3 partecipazioni mondiali, possiamo tranquillamente dire che la notorietà del fischietto di Città del Messico è esplosa proprio nell’ultimo mese di attività. Insegnante di educazione fisica e pastore protestante, i messicani lo ricorderanno come un arbitro estremamente severo. E non solo loro, visto che anche noi italiani ne abbiamo potuto ahi noi!) osservare questa sua peculiarità. Il rosso a Marchisio nella ripresa della maledetta gara contro l’Uruguay è stato giudicato da molti davvero eccessivo, visto l’espulsione diretta nei confronti del centrocampista juventino. Ma il peggio doveva ancora arrivare: all’80 in una mischia di gioco c’è molta animosità tra Suarez e Chiellini. Ma quello che sembrava essere un normale scontro di gioco si tramuta in realtà in un vero e proprio momento di follia da parte del recidivo Suarez. Morso alla spalla di Chiellini con conseguenti immagini che fanno il giro del mondo. Il mondo intero vede così lo sconsiderato gesto dell’uruguayano…tutti ma non Moreno Rodriguez ed i suoi assistenti. Tutto normale per la terna messicana, con Suarez che viene miracolosamente graziato. 2 minuti dopo arriverà la rete di Godin e addio Mondiale. 2 episodi decisivi che hanno pesato sull’importanza del match, ma nonostante tutto Rodriguez viene clamorosamente premiato con l’arbitraggio della semifinale mondiale Brasile-Germania. E l’1-7 è anche l’ultimo atto della carriera di un arbitro che nel corso della sua carriera si è tolto diverse soddisfazioni e che ora procederà ad allenare gli emergenti arbitri messicani. Peccato per quel maledetto 24 giugno 2014.
Enrico Cunego
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *