Antonio Casu
No Comments

Tour: Gallopin sorprende tutti, Nibali ancora in giallo

Il francese della Lotto parte negli ultimi due chilometri e anticipa il gruppo. Lo Squalo controlla agevolmente la corsa

Tour: Gallopin sorprende tutti, Nibali ancora in giallo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tony Gallopin, corridore francese della Lotto-Belisol, ha vinto l’undicesima tappa del Tour de France, partita da Besancon e arrivata a Oyonnax. L’ex maglia gialla ha sorpreso tutti a quattro chilometri dal traguardo, allungando in discesa con una splendida progressione. Non cambia nulla, o quasi, nella classifica generale: Vincenzo Nibali rimane primo e conquista la sua nona maglia gialla.

Tony Gallopin ha vinto l'undicesima tappa del Tour de France

Tony Gallopin ha vinto l’undicesima tappa del Tour de France

UNA TAPPA PER FINISSEUR – Frazione movimentata, destinata a regalare soddisfazioni ai finisseurs, ma non agli uomini di classifica. L’unico grande deluso di giornata è il vincitore dell’ultimo Giro del Delfinato, il giovane Andrew Talansky, frenato dai guai fisici ma stoico nell’arrivare tutto solo al traguardo con oltre 25 minuti di ritardo. Per il resto, sono i cacciatori di tappe a movimentare la corsa sui continui saliscendi del percorso. Ci provano subito Delaplace, Lemoine ed Elminger, ma il tentativo si spegne ai -40 dal traguardo. Successivamente sono Bakelants, Roche, Gautier ed Herrara Lopez, oltre a Elminger, ad andare in avanscoperta, ma anche questo tentativo non va a buon fine. Il gruppo, controllato agevolmente dagli uomini di Nibali, ricuce ogni strappo ed impedisce ai big di tentare sortite in grado di riaprire i giochi per il Tour.

GLI ULTIMI CHILOMETRI – Ai -15 tenta un primo allungo Gallopin, voglioso di riscattare la perdita della maglia gialla, viene ripreso dal solito Sagan (non riesce a vincere, ma è sempre generosissimo), Kwiatkowski e l’eterno Rogers. A quattro chilometri dall’arrivo parte ancora l’incontenibile Gallopin, e stavolta non c’è niente da fare per i compagni di fuga. Sagan prova ad inseguirlo, ma non è sostenuto dagli altri due. Il gruppo rimonta negli ultimi metri, Gallopin si lancia in una lunghissima volata e anticipa tutti di pochissimo. Successo meritatissimo e Tour da incorniciare per lui. Il redivivo Degenkolp arriva secondo, il nostro Trentin terzo. Nibali dormirà ancora sonni tranquilli: la maglia gialla è sempre più sua, ma il Tour è ancora lunghissimo.

Antonio Casu

@antoniocasu_

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *