Alex Rivolta
No Comments

Ciclismo: dopo i tanti ritiri, il vero Tour sarà la Vuelta

Dopo i Ko che hanno tolto al Tour de France Contador e Froome la guerra delle superstar potrebbe spostarsi alla Vuelta dove i campioni saranno tantissimi

Ciclismo: dopo i tanti ritiri, il vero Tour sarà la Vuelta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Senza nulla togliere alla straordinaria prova di Vincenzo Nibali che nessuna ha colpa ha in ciò che sta accadendo al Tour de France di  cui fino ad oggi è stato l’assoluto mattatore, le cadute con conseguenti ritiri di Chris Froome e Alberto Contador hanno abbassato il livello di competitività della corsa più importante del mondo spostando l’obiettivo verso la Vuelta a Espana del prossimo agosto dove la quantità di superstar alla partenza dovrebbe essere altissima.

SKY WARS – Il ko di Froome apre però uno scenario non facile all’interno del Team Sky. La corazzata che ha vinto gli ultimi due Tour de France probabilmente dovrà trovare un modo per far convivere i due leader Froome e Wiggins, cosa non semplice visto che il secondo aveva deciso di non partecipare al Tour proprio a causa del difficile rapporto con l’altra stella del team. Froome – che al Tour ha rimediato una doppia frattura – dovrebbe recuperare in tempo per la corsa spagnola e ha già lanciato il guanto di sfida ad Alberto Contador per agosto dove ha detto di aspettare il rivale per riprendere la battaglia interrotta questa settimana.

Quintana, proverà a fare il double Giro più Vuelta

Nairo Quintana, proverà a fare il double Giro più Vuelta

CONTADOR E I PROTAGONISTI DEL GIRO – Oltre ai due del Team Sky alla Vuelta forse troveremo come detto anche il Condor che in un videomessaggio rilasciato nella giornata di ieri ha dichiarato che farà tutto il possibile per essere pronto per la partenza da Cadice il 23 agosto, Contador, che nella giornata di lunedì ha rimediato la frattura della tibia, dovrà fare un mezzo miracolo per arrivare preparato alla corsa di casa. Corsa che invece avrà per sicuri protagonisti tanti di quei corridori che hanno incantato al Giro d’Italia, prima fra tutti la maglia rosa Nairo Quintana che in una conferenza stampa a Bogotà ha confermato la sua partecipazione con l’obiettivo dichiarato di vincere. A tenere alti i colori dell’Italia ci sarà invece Fabio Aru che dopo aver stupito tutti sulle rampe della corsa rosa – dove ha chiuso al terzo posto della classifica generale – proverà a ripetersi anche alla Vuelta.

Alex Rivolta

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *