Jacopo Gino
No Comments

Inter: M’Vila a Pinzolo con il gruppo. Intanto Thohir detta le linee guida

Yann M'Vila si allena con i nuovi compagni nel ritiro dell'Inter a Pinzolo: è arrivato l'okay del Rubin, a breve l'ufficialità. Nel frattempo Thohir spiega i dettagli del progetto

Inter: M’Vila a Pinzolo con il gruppo. Intanto Thohir detta le linee guida
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Yann M’Vila si sta allenando con i suoi nuovi compagni nel ritiro nerazzurro a Pinzolo: è arrivato l’ok del Rubin Kazan, il francese si può mettere a disposizione di Mazzarri per imparare i movimenti e affinare gli automatismi con i colleghi del reparto, anche se le sue spalle in quel ruolo (Kovacic ed Hernanes) sono ancora in vacanza. Adesso mancano davvero solo gli annunci ufficiali per mettere la parola libera ad una trattativa che ci ha tenuto con il fiato sospeso per un mese e mezzo. Un rinforzo importante quindi a disposizione del tecnico toscano, in attesa di passi avanti per Gary Medel: tra mercoledì e giovedì ci sarà un incontro importante, forse addirittura decisivo tra Inter e Cardiff. L’accordo potrebbe arrivare con un prestito oneroso di un milione con obbligo di riscatto tra un anno fissato sui 6/7.

M'Vila a Pinzolo, si allena con  l'Inter

M’Vila a Pinzolo, si allena con l’Inter

IL PROGETTO DI THOHIR – Intanto Thohir ha parlato direttamente dall’Indonesia, dettando le linee guida del progetto nerazzurro in un’intervista a BolaNews.  “Per competere ad alto livello, il club deve avere una rosa dall’età media di 26-27 anni. Massimo Moratti è d’accordo con me, del resto il calcio ormai è cambiato. Non è una questione di mancanza di rispetto verso coloro che hanno contribuito a far trionfare l’Inter nel 2010, ma ormai non c’è altra scelta. Abbiamo dovuto abbassare l’età media, quindi non possono esserci più di 4 giocatori con 32 anni in rosa”. Si passa poi a parlare di Mazzarri “Non voglio più solo un’Inter con il 3-5-2, ma che usi anche il 4-2-3-1, o altri moduli a seconda delle circostanze dettate dalla partita. Walter Mazzarri ha accettato la mia sfida. Del resto ha avuto il coraggio di puntare su Mateo Kovacic e Mauro Icardi, che poi si sono rivelati importanti per il finale di stagione. Adesso auspico che la politica di abbassamento dell’età media prosegua nel tempo, è una visione delle cose che accomuna me e Piero Ausilio”. Un Inter nuova, giovane e più spregiudicata sta nascendo, guidata dalla lungimiranza di Thohir, dalla capacità di Ausilio e dall’esperienza di Mazzarri. 

Jacopo Gino (@jacopogino)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *