Matteo Masum
No Comments

Tour de France, 10a tappa: Nibali vince due volte, Contador si ritira

Lo Squalo conquista la tappa e si riprende la maglia, il Pistolero cade ed abbandona la corsa

Tour de France, 10a tappa: Nibali vince due volte, Contador si ritira
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Alberto Contador cade e lascia il Tour de France

Alberto Contador cade e lascia il Tour de France

Una giornata triste per il Tour de France, trionfale per Vincenzo Nibali. La decima tappa vede il ritiro di un altro grande protagonista atteso, Alberto Contador, costretto a dare forfait in seguito ad una caduta. La Grand Boucle perde quindi il favorito numero uno dopo che anche Chris Froome aveva alzato bandiera bianca. Il Tour cambia faccia, ed assume quella sorridente di Vincenzo Nibali, che con uno scatto nel finale conquista la tappa e si riprende la maglia gialla, ipotecando, salvo clamorosi colpi di scena, il podio di Parigi (non ci sbilanciamo, scaramanticamente, sul gradino).

LA TAPPA- Percorso duro, durissimo, con ben sette gpm, di cui quattro di prima categoria. Una tappa per scalatori veri, per gente come Joaquim Rodriguez, il quale, fino ad un chilometro dalla fine, ha sognato il successo che lo avrebbe rilanciato nel ciclismo dei grandi dopo una stagione sfortunata. Lo spagnolo faceva parte di una fuga partita da lontanissimo, che comprendeva, tra gli altri, Michal Kwiatowski, Thomas Voeckler, Tony Martin, Christophe Riblon. L’azione è buona, il gruppo non se ne cura troppo, inizialmente, anche perchè a sconvolgere la corsa ci pensa una scivolata di Alberto Contador, nella discesa del Petit Ballon. Il Pistolero prova a rimettersi in bici, ma quando va a dare una pacca sulla spalla di Michael Rogers, si capisce che il suo Tour finisce lì. Tutta la responsabilità, ora, è sulle spalle di Nibali, che infatti mette i suoi a tirare (straordinaria prova di Michele Scarponi). Progressivamente, sulle dure rampe degli ultimi due gpm, il gruppo recupera, mentre davanti Joaquim Rodriguez ha staccato tutti e si sta involando verso la vittoria finale. Quando mancano 3 km all’arrivo, tuttavia, Nibali parte come una palla di cannone, recupera Kwiatowski che ancora era davanti al gruppo, e all’ultimo chilometro raggiunge e supera Purito. Gli altri reagiscono, guidato da un buon Richie Porte, e contengono il distacco. Nibali vince e si riprende la maglia (Gallopin era naufragato già sul Col de Chevrerès). Una vittoria che ha il sapore dell’ipoteca: senza Froome e Contador, il Tour è in mano sua.

CLASSIFICA DI TAPPA (prime posizioni)- 1) V. Nibali (Astana); 2) T. Pinot (FDJ) a 15”; 3) A. Valverde (Movistar) a 20”; 4) J.C. Peraud (AG2R) a 20”; 5) R. Bardet (AG2R) a 22”; 6) T.J. Van Garderen (BMC) a 22”; 7) R. Porte (Sky) a 25”

CLASSIFICA GENERALE (prime posizioni)- V. Nibali (Astana); 2) R. Porte (Sky) a 2’23”; 3) A. Valverde (Movistar) a 2’47”; 4) R. Bardet (AG2R) a 3’01”; 5) T. Gallopin (Lotto Belisol) a 3’12”; 6) T. Pinot (FDJ) a 3’47”; 7) T.J. Van Garderen (BMC) a 3’56”; 8) J.C. Peraud (AG2R) a 3’57”; 9) A. Rui Costa (Lampre) a 3’58”; 10) B. Mollema (Belkin) a 4’08”

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *