Simone Gianfriddo
No Comments

Brasile, adeus Scolari: i possibili sostituti

Il c.t dei verdeoro Felipe Scolari torna sui suoi passi e rassegna le dimissioni dopo un Mondiale dalle poche luci e dalle moltissime ombre. Per il successore prende quota il nome di Tite, campione del mondo per club nel 2012 con il Corinthians

Brasile, adeus Scolari: i possibili sostituti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La seconda avventura sulla panchina della Selecao di Felipe Scolari volge al termine dopo le ultime ore concitate successive alla fine del Campionato del mondo che ha visto proprio  la selezione verdeoro uscire con le ossa rotte; il tecnico di Passo Fundo ha infatti rassegnato le proprie dimissioni dopo un fallimento privo di ogni alibi.

IL FLOP DELLO SCOLARI BIS – Felipe Scolari non è più il commissario tecnico della nazionale  brasiliana; ha deciso di lasciare così l’incarico che comunque sarebbe scaduto a fine mese. Le sue dimissioni e quelle del coordinatore Alberto Parreira sono state accettate dalla Federcalcio brasiliana che aveva già paventato questo scenario al termine della epocale batosta subita in semifinale contro la  Germania. Scolari, dopo il Mondiale vinto nel 2002  con la Selecao di Ronaldo, Ronaldinho e Rivaldo, era stato chiamato nuovamente ala guida tecnica verdeoro a fine del 2012, subentrando a Mano Menezes. L’epilogo del Filipao bis è stato però disastroso, complice un Mondiale casalingo che vedeva i suoi ragazzi come assoluti favoriti ma che in fin dei fatti sono  finiti per essere schiacciati dalla esasperata pressione mediatica nei loro confronti. Un squadra inadeguata che ha visto proprio Scolari  il principale artefice di una disfatta culminata con le gare contro Germania ed Olanda.

“TITE” SUCCESORE – Ora che il 65enne tecnico del Rio Grande ha rassegnato le sue dimissioni, è già caccia al suo successore; il principale papabile pare essere l’ex tecnico del Corinthians Adenor Leonardo Bacchi, in arte Tite, il quale, dopo aver vinto il Mondiale per club 2012 con il Corinthias  ha deciso di prendersi un anno sabbatico. La stampa brasiliana però ipotizza ulteriormente lo scenario di un tecnico straniero, di grande caratura internazionale, che possa risollevare le sorti di una selezione in declino. I nomi citati sono dei pezzi da 90 come Guardiola e Mourinho anche se pare difficile credere ad una soluzione di questo tipo. Quel che è certo è che il presidente della CBF Marin dovrà risolvere il cavillo in tempistiche brevi visto che già il 5 settembre a Miami andrà in scena l’amichevole Brasile-Colombia.

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *