Antonio Casu
No Comments

Tour de France: trionfa Kadri, inizia la sfida Nibali-Contador

Il francese dell'Ag2r vince a La Mauselaine. Il Pistolero sfida la maglia gialla nell'ultima salita, ma guadagna solo 3''

Tour de France: trionfa Kadri, inizia la sfida Nibali-Contador
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Al Tour de France i ruoli sono già chiari, per la vittoria finale sarà una lotta a due. Sul traguardo di La Mauselaine trionfa in solitaria, sotto la pioggia battente, il 28enne dell’Ag2r Blel Kadri, protagonista di un fuga da lontano, ma i riflettori sono puntati sul duello tra Nibali e Contador. Il Pistolero attacca lo Squalo nell’ultima salita, ma la maglia gialla cede il passo solo negli ultimi quaranta metri e perde solo 3”. La classifica generale subisce il terzo scossone, ma il primo posto è saldo.

Vincenzo Nibali, leader della classifica generale del Tour de France

Vincenzo Nibali, leader della classifica generale del Tour de France

LA FUGA DEI CINQUE – Stamane si era detto che sarebbe stata una tappa buona per le fughe, e così è stato. Ci provano subito in cinque (tra i quali Kadri e Chavanel) e guadagnano in pochi minuti un vantaggio rassicurante. Gli Astana controllano agevolmente la corsa e i fuggitivi guadagnano fino a dieci minuti. Sul penultimo strappo di giornata, però, sono i Tinkoff a prendere il controllo della situazione, abilmente guidati in forcing da Majka e Rogers. L’intento è chiaro da subito: Contador vuole attaccare Nibali. In testa al gruppetto intanto, scatta Kadri, che stacca i compagni di fuga e si invola da solo verso il successo con una bella azione.

UNA BATTAGLIA PSICOLOGICA – Conclusa la discesa che ha portato al muro finale di La Mauselaine, Contador conferma le aspettative e scatta in faccia a quel che resta del gruppo. Valverde risponde all’attacco ma salta subito, Porte ci prova ma perde qualche metro mentre Nibali si attacca alla sua ruota, non lasciando respiro all’avversario. I due si studiano, si stuzzicano, non è una guerra di gambe ma psicologica. Il primo round lo vince lo spagnolo, che riesce a staccare di 3” la maglia gialla, ma Nibali conferma di poter vincere questo Tour. La corsa però è e sarà lunga, molto lunga.

Antonio Casu

@antoniocasu_

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *