Dario Fratoni
No Comments

Calciomercato Atalanta, torna il predestinato Boakye

il calciatore ghanese torna nel nostro campionato, arriva all'Atalanta in prestito dalla Juventus

Calciomercato Atalanta, torna il predestinato Boakye
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sembra tutto fatto per il ritorno in Serie A di Richmond Boakye, il talento classe 1993 in comproprietà fra Genoa e Juventus arriva a Bergamo con la formula del prestito. L’Atalanta si conferma una delle squadre più attente alla valorizzazione dei giovani ed è pronta a dare un’importante occasione al calciatore ghanese, quest’anno in prestito al Elche in Prima Divisione Spagnola. Manca solo l’accordo tra il giocatore e il club, ma come ha specificato il suo procuratore è questione di ore e Boakye potrà vestire la maglia della Dea

UN PREDESTINATO –  Il giocatore ha esordito giovanissimo nel nostro campionato, infatti fu Gian Piero Gasperini, durante la stagione 2009-2010 a buttare nella mischia il sedicenne Boakye in uno dei massimi palcoscenici mondiali. Il talento ghanese scese in campo tre volte, riuscendo anche a timbrare il cartellino durante la sua prima apparizione. Questo traguardo fa di lui il terzo marcatore debuttante più giovane in Italia. Dopo un altro anno di transizione, dove vince tutto con la primavera, viene mandato in prestito al Sassuolo in serie B, con cui Boakye colleziona in due anni 63 presenze e 21 goal. L’ultima stagione lo ha visto protagonista con la maglia dell’Elche, con la quale è riuscito a scendere in campo 31 volta ed a siglare il cartellino in 6 occasioni, contribuendo prepotentemente alla salvezza della squadra spagnola. Possiamo sbilanciarci affermando che 106 presenze e 31 goal sono un ottimo biglietto da visita per un attaccante appena ventunenne. Boakye ha l’opportunità di calcare nuovamente i campi di serie A, assicurandosi una visibilità maggiore. Arriva inoltre in uno dei club più specializzati nella valorizzazione dei giovani.

FATTORE JUVE –  Mi sembra doveroso scrivere due righe sulle valutazioni della Juventus. Il club campione di Italia, può vantare di avere nel proprio libro paga diamanti grezzi come Berardi, Gabbiadini e Boakye ma dei quali, non ha evidentemente voglia di puntare (Zaza dixit). Vi saluto ricordandovi come Morata, in quattro anni di Real Madrid abbia segnato meno di Berardi in una stagione e Gabbiadini in due. Un applauso all’Atalanta ed a Pierpaolo Marino. A buon intenditore poche parole.

Dario Fratoni (@DarioFratoni)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *