Luca Parenti
No Comments

Tour de France 2014: presentazione dell’ottava tappa

Arrivano le prime montagne, arrivano le prime salite, arriva il primo arrivo ad alta quota. Arrivano gli uomini di classifica di questo Tour

Tour de France 2014: presentazione dell’ottava tappa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Altimetria ottava tappa del Tour de France

Altimetria ottava tappa del Tour de France

Dopo la seconda vittoria italiana in questo Tour de France, decisa al fotofinish per davvero una questione di centimetri, la frazione di oggi prevede un tracciato molto tranquillo fino al cartello dei meno 30 al traguardo, dove si inizia finalmente a salire.

TOMBLAINE – GERARDMER/LA MAUSELAINE 164 KM – Tre quarti di questa tappa sono tutti pianeggianti, nessuna salita da affrontare, quindi il gruppo molto facilmente farà andare via una fuga che potrebbe anche andare in porto. Il plotone attraverserà le località di Dombasle-Sur-Meurthe, Luneville, Benamenil, Baccarat e Rambervillers. Al chilometro 82.5 è fissata la zona rifornimento nella località di Sercœr, unico momento dove i ciclisti devono prestare un po’ più di attenzione per non incappare in cadute molto sgradevoli. La corsa inizierà a scaldarsi quando al chilometro 100 i corridori dovranno sprintare per vincere il traguardo volante posta nella località di Dinozé, dove verranno messi in palio punti importanti per l’assegnazione della Maglia Verde.

Dettaglio della seconda salita

Dettaglio della seconda salita

Ma il bello deve ovviamente ancora venire, e arriverà quanto il plotone toccherà il paese di Vagney quando inizierà la scalata al primo Gran Premio di Montagna di 2° categoria, il Cole de la Croix Des Moinats, una salita lunga 7.6 chilometri con pendenza media del 6%, per arrivare a 891 metri di altezza massima. Breve discesa di 5 chilometri e si torna a salire, perché bisogna affrontare il secondo Gran Premio della Montagna sempre di seconda categoria, il Col de Grosse Pierre, un’ascesa lunga 3 chilometri con pendenza media del 7.5% con punte del 16%. Passata questa montagna il gruppo affronterà la discesa che li porterà verso il traguardo finale, ma prima bisogna scalare l’ultimo Gran Premio della Montagna, che anche se è di 3° categoria è il più difficile di oggi, il Gerardmer La Mauselaine, una salita lunga 1.8 km con pendenza media del 10.3% e una massima del 13%.

L’orario di partenza di questa frazione del Tour è stato fissato per le ore 13.40, mentre l’arrivo è stato calcolato per le 17.20 – 17.40.

Dettaglio della terza salita

Dettaglio della terza salita

I FAVORITI – Se non va in porto la fuga i principali interessati alla vittoria di tappa di questa frazione del Tour sono: Alejandro Valverde (quotato a 5.00), Alberto Contador (quotato a 7.00) e la Maglia Gialla (quotata a 9.00). Il vincitore di ieri Matteo Trentin è dato a 100

Quote Iziplay.it

Luca Parenti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *