Kevin Brunetti
No Comments

Nba: Popovich rinnova con gli Spurs, la dinastia continua

Gregg Popovich non ne ha mai abbastanza, dopo 5 anelli Nba il coach degli Spurs ha rinnovato il suo contratto per altri 4 anni, lo spettacolo continua

Nba: Popovich rinnova con gli Spurs, la dinastia continua
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Per un vincente i successi non sono mai abbastanza, lo dimostra per l’ennesima volta Gregg Popovich, il coach degli Spurs ha appena prolungato il suo contratto con la franchigia texana per almeno altri 4 anni. Non gli sono bastati 5 anelli vinti con i “Big Three” di San Antonio, a discapito dell’età, la dinastia non si ferma.

RINNOVI – Mentre l’Nba intera ha gli occhi puntati su Carmelo Anthony e LeBron James, i San Antonio Spurs no, come da consuetudine gli Spurs fanno il loro gioco, in questo caso i rinnovi. Si perchè mentre tutte le franchigie sono impegnate a comprare e vendere, a San Antonio la priorità sono i rinnovi di contratto. Il primo a cui era toccato è ovviamente la bandiera di questa squadra, Tim Duncan, subito dopo erano arrivati gli annunci ufficiali dei rinnovi di Patty Mills e Boris Diaw.. e infine quello più atteso, anche Gregg Popovich ha rinnovato il proprio contratto, non è quindi un’utopia affermare che questo titolo non è stato il culmine della dinastia texana.. potrebbe infatti essere un nuovo inizio.

FUTURO – Al contrario di quello che pensano molti, il futuro degli Spurs è tutt’altro che oscuro. Queste finali infatti hanno evidenziato che nonostante l’età, il trio Ginobili-Duncan-Parker mantiene una tenuta fisica invidiabile, inoltre queste finals hanno visto esplodere il giovane Kawhi Leonard, giocatore che sarà sicuramente la prossima stella di questa franchigia. Oltre a Leonard questa stagione ha esaltato le doti di comprimari di primo livello come Patty Mills e Boris Diaw, oltre a eccellenti giocatori come Tiago Splitter e il nostro Marco Belinelli. Belinelli, denigrato da molti in Italia, ma tenuto in altissima considerazione da coach Popovich che non manca mai di sottolineare la sua importanza nel gruppo Spurs.

DRAFT – Molta attenzione però andrà prestata anche alle scelte degli Spurs nel Draft appena concluso, a San Antonio infatti sono arrivati Kyle Anderson e Nemanja Dangubic, rispettivamente con la 30esima e 52esima scelta. Non sono nomi altisonanti nel panorama Nba, ma teniamo a ricordare che Parker e Ginobili furono voluti da Popovich e scelti con la 28esima e 57esima pick.. sicuramente non si possono fare paragoni tra i giocatori, ma come ha ricordato Adam Silver nel suo discorso pre-draft, tutto può succedere. Perchè in fondo, come dice la lega stessa.. Nba is where amazing happens.

Kevin Brunetti (@Kevinbrunetti)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *