Dario Fratoni
No Comments

L’eroe che non ti aspetti: Romero trascina l’Argentina in finale

Grazie ai due rigori neutralizzati, Romero trascina l'Argentina in finale diventando il nuovo eroe nazionale

L’eroe che non ti aspetti: Romero trascina l’Argentina in finale
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ride bene chi ride ultimo dice un vecchio proverbio e siamo certi di quanto ieri sera Sergio Romero abbia riso veramente di gusto; è lui infatti l’eroe nazionale che ha permesso all’Argentina di approdare in finale dopo 24 lunghi anni. Al termine di uno scialbo 0-0 infatti, il portiere di proprietà della Sampdoria è riuscito a superarsi, neutralizzando i tiri dal dischetto di Vlaar e Sneijder. Il suo avversario Cillesen invece, non ne parato neanche uno, spiegando la mossa di Louis Van Gaal che, nel quarto di finale contro la Costa Rica, lo sostituì per fare spazio a Tim Krull. Era stato proprio quest’ultimo a permettere agli Orange di approdare in semifinale ma, il portiere di proprietà del Newcastle deve lasciare lo scettro di para-rigori al suo collega sudamericano Romero.

LA RIVINCITA’ – Era stato proprio uno dei più criticati alla vigilia della partenza della spedizione brasiliana, erano state diverse le proteste a Sabella riguardo al ruolo di numero uno della Celeste. In fondo, i pessimisti non avevano tutti i torti. Romero viene da una stagione tutt’altro che entusiasmante, l’attuale portiere dei blucerchiati ha appena terminato il suo prestito al Monaco di Ranieri, dove ha visto il campo appena 9 volte, infatti il portiere argentino è stato per tutta la stagione il rincalzo di Subasic. Ma anche le due stagioni  italiane non sono state entusiasmanti per Romero,  infatti negli occhi dei tifosi blucerchiati sono impresse le innumerevoli papere che hanno portato il portiere lontano dalla Liguria.  Scherzo del destino vuole che sia stato proprio l’allenatore degli orange  a scoprire il portiere argentino, fu proprio Van Gaal a portarlo nel 2007  all’Az Alkmaar prelevandolo dal Racing.

LE REAZIONI – Romero non sembra essersi montato la testa, affermando di come ci voglia anche fortuna durante la lotteria dei rigori. “Dedico questa finale al mio popolo e alla mia famiglia, che non può essere qui“. dichiarerà al termine della partita.  Intanto anche Rihanna sembra essersi accorta di lui, twittando i suoi apprezzamenti verso l’estremo difensore Argentino. Sperando che tutto questo successo non faccia perdere la concentrazione a Romero, vi lasciamo con un video che riassume parte delle sue papere, augurandoci di non rivederle più.

Dario Fratoni (@DarioFratoni)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *