Giuseppe Landi
No Comments

Milan, Inzaghi in conferenza: “Chi non lotta non può giocare. L’obiettivo è tornare in Champions”

Il nuovo tecnico si presenta in sala stampa, dopo la folla che ha accolto il raduno della squadra rossonera. Intanto Galliani ad un tifoso: "Prenderemo un grande giocatore". E spunta Lamela!

Milan, Inzaghi in conferenza: “Chi non lotta non può giocare. L’obiettivo è tornare in Champions”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tutti concentrati oggi pomeriggio per la conferenza stampa di Inzaghi, affiancato da Barbara Berlusconi e Adriano Galliani.

“Guardiamo avanti, dobbiamo arricchire il palmares e tenere il passo dei 28 anni precedenti. Ecco perché abbiamo scelto Pippo Inzaghi” esordisce Galliani, contestato dai tifosi all’esterno.
Con Pippo siamo allineati con tutto ciò che serve al Milan per l’aumento del valore del brand a cui teniamo tutti. Vorrei sottolineare il suo contributo per il settore giovanile” le parole invece di Barbara Berlusconi. Benedizione da tutte le parti quindi per il neo allenatore del Milan.

Da quando ho iniziato questo mestiere il mio obiettivo era allenare il Milan, che è la squadra della mia vita. Da oggi divento l’allenatore del club più titolato al mondo e spero che i risultati siano all’altezza“. Risultati che però hanno un unico obiettivo, come affermato anche da Lady B., ovvero ritornare in Champions League. Su Balotelli: “E’ un patrimonio del calcio italiano e del Milan. L’ho sentito voglioso e farò il massimo affinché possa fare la differenza

Posso perdonare un gol sbagliato, un errore tecnico, ma non perdonerò mai un atteggiamento sbagliato, un modo di mangiare sbagliato. Chi non lotta non può giocare nel mio Milan”.
Inzaghi ha ribadito più volte il concetto di dieta e di impegno, sottolineando che la vita dell’atleta comincia prima fuori dal campo. “Cercherò di portare il mio metodo, a me piace il 4-3-3 o il 4-4-2. Lavorerò sul rispetto delle regole e sul nutrirsi bene. Siccome siamo ben retribuiti e facciamo il lavoro più bello del mondo, questa per me è un regola ferrea” Insomma i giocatori rossoneri sono avvisati, atteggiamenti come quelli dell’anno scorso non saranno tollerati.

Diverse le domande per quanto riguarda il mercato, a cui Galliani risponde cosi: “Qualcuno è già arrivato, come Agazzi, Albertazzi e due giocatori che vengono da un club prestigioso come il Paris Saint-Germain, ossia Menez e Alex. Non facendo le coppe la rosa sarà numericamente inferiore e per volere dell’allenatore avremo una rosa di 24-25 giocatori. Quindi prima le cessioni, poi eventualmente gli acquisti“.
Ultima chicca svelata dallo stesso DS è il tipo di gioco che piace ad Inzaghi: “Pippo Inzaghi quando vede giocare la Germania impazzisce e vi dico che questo è lo stile, i movimenti che piacciono a lui“.

Insomma il nuovo allenatore del Milan è chiamato ad una missione non facile, riportare il Milan in Champions e cercare di ottenere il massimo dai giocatori in rosa. Le premesse ci sono, ora tocca a giocatori e allenatore.

Per la conferenza integrale riascoltare lo streaming qui di sopra. 

Luca Porfido

RIVIVI IL RADUNO DEL MILAN CON SPORTCAFE24

17.55 – Tra 5 minuti la conferenza stampa di Filippo Inzaghi.

17.29Pazzini a Radio Italia: “Abbiamo grande voglia, c’è molto entusiasmo e fare il massimo per riscattare l’ultima stagione. Siamo partiti solo da due giorni, stiamo incominciando a lavorare dopo le vacanze. E’ fantastico vedere così tanta gente e tutta la loro passione per questa squadra. Cosa mi chiedono i tifosi? Di fare gol. Il tifoso è la parte più importante del calcio, anche quando contestano la squadra secondo me è una dimostrazione d’affetto. Vogliamo fare una bella stagione”.

17.17 – Come emerso negli studi di Sky Sport 24, nei dialoghi tra Galliani e i tifosi sarebbe emerso il nome di Erik Lamela.

17.15 – A Radio Italia sono intervenuti anche Niang e Mexes“Daremo tutto sul campo per fare una grande stagione insieme a tutti questi tifosi. Speriamo che quando giocheremo in casa il nostro pubblico sarà il 12° uomo in campo”, le parole dell’attaccante. Il difensore invece dichiara: “Siamo venuti a Casa Milan a visitare la sede, è fantastica, poi con tutta questa gente è ancora più bella. Speriamo di tornare in Champions nella prossima stagione”.

17.04 – La squadra sta per rientrare a Casa Milan.

16.52 – Due volti nuovi, Albertazzi e Menez, firmano autografi.

16.50 – Il nuovo acquisto Alex in cucina Milanello:

16.48 – La foto di rito sulla gradinata:

 

16.47 – L’entusiasmo dei tifosi del Milan:

 

16.43 – Ai microfoni di Radio Italia si concede anche Adriano Galliani“Casa Milan è stata un idea di Barbara Berlusconi che ha voluto fortemente e che è diventato un luogo centrale di Milan. E’ una piazza grandissima, più di quella del Duomo. Speriamo di far diventare questa piazza piena di gente e di tornare a vincere presto. E’ doveroso tornare a qualificarsi in Champions League. Negli ultimi 15 anni, abbiamo fatto per 13 volte la Champions. Ci manca tantissimo ed è la nostra vita. Dobbiamo tornarci assolutamente. L’entusiasmo di Filippo Inzaghi è incredibile. Ieri a Milanello ho sentito aria positiva. Credo che i risultati arriveranno. L’anno scorso deve essere ricordata come una pausa, ma ora ricominciamo. Deve diventare il nostro claim. Grazie a tutti i tifosi di essere qua. Forza Milan!”.

16.41 – Lungo striscione dei tifosi rossoneri, che recita: “Un anno di rabbia, tornare grandi, tornare il Milan”.

16.32 – Il capitano Montolivo parla ai microfoni di Radio Italia: “Sto migliorando a livello fisico e dalla prossima settimana abbandonerò le stampelle. La verità è che ci tenevo molto ad andare in Brasile, ma purtroppo sono i rischi del mestiere. E’ una giornata fantastica e c’è un entusiasmo contagioso. Dobbiamo ringraziare i nostri tifosi per il sostegno, soprattutto per la scorsa stagione. Promettiamo un grande riscatto per la nuova stagione. Vogliamo tornare a giocare la Champions League. Domenica tiferò Germania, mia madre era molto felice. Non mi aspettavo la sconfitta del Brasile, credo sia stata una questione mentale. Dispiace vedere dei colleghi perdere così. Cercherò di bruciare le tappe per tornare in forma il prima possibile”.

16.22 – Galliani ad una domanda di un tifoso risponde: “Ne prendiamo uno forte”.

16.17 – Foto di rito, ora la squadra incontra i tifosi per autografi e selfies.

16.15 – La squadra esce sulla gradinata accompagnata da Adriano Galliani, Filippo Inzaghi e Barbara Berlusconi, con quest’ultima che indossa la prima maglia del Milan.

16.05 – La squadra, con 10 minuti di anticipo, è arrivata a Casa Milan.

16.02 – Giancarlo Capelli, detto il Barone, storico rappresentante della Curva Sud rossonera, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Milan Channel: “Ci sembra giusto essere sempre presenti alla prima uscita del Milan. Ci saranno cori per mister Inzaghi, e qualcosa in più che vedrete, qualche sorpresa. Saremo in buon numero, non è facile coordinare così tanti tifosi da tutta Itali”.

16.00 – Il bus della squadra è atteso per le 16.15.

Avrà inizio alle ore 16 il raduno della squadra rossonera nel piazzale antistante Casa Milan, ovvero la nuova sede rossonera in Via Aldo Rossi. Per la prima volta nell’era Berlusconi il raduno dei calciatori avviene nella sede del club. Alle ore 18 parlerà in conferenza stampa il nuovo tecnico Filippo Inzaghi. Seguite con SportCafe24.com il live dell’evento.

A cura di Giuseppe Landi (@PepLandi)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *