Enza Maugeri
No Comments

Libertà vigilata per Justin Bieber accusato di vandalismo

Multa di 80 mila dollari e corso di gestione della rabbia

Libertà vigilata per Justin Bieber accusato di vandalismo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Justin Bieber è stato condannato a due anni di libertà vigilata per vandalismo. Per aver lanciato delle uova contro la casa di un vicino, la giovane pop star dovrà pagare una multa di circa 80 mila dollari per i danni causati e sottoporsi a un corso di gestione della rabbia di 12 settimane, più 5 giorni di lavori socialmente utili alla settimana. Inoltre, dovrà mantenere una distanza di almeno 100 metri dal suo ex vicino di casa.

Justin Bieber non era presente alla lettura della sentenza

Justin Bieber non era presente alla lettura della sentenza

IL FATTACCIO- L’incidente è avvenuto lo scorso gennaio, quando Justin Bieber fu accusato di vandalismo dal vicino di casa in un quartiere di Los Angeles. Il cantante avrebbe lanciato delle uova contro la lussuosa residenza del vicino, causando ingenti danni. Il vicinato si era già lamentato in precedenza del comportamento di Bieber, per la sua guida spericolata e per l’eccessivo rumore causato dai suoi numerosi party. Justin in questa occasione ha patteggiato, per non arrivare a un altro processo, perché la notte in questione venne rinvenuta nel suo appartamento anche della cocaina. Al momento della lettura della sentenza il cantante non era presente in tribunale.

SE LA CAVA CON POCO- Il giovane cantante definito dal pubblico ministero “stupido ed immaturo”, alla fine se l’è cavata con poco. Infatti, la multa che dovrà pagare è davvero irrisoria per lui, dato che il suo patrimonio è stimato intorno ai 100 milioni di dollari. Intanto, il suo portavoce ufficiale ha dichiarato “Justin è felice di aver risolto finalmente la contestazione e di potersi lasciare questo brutto episodio alle spalle. Ora potrà dedicarsi anima e corpo alla sua carriera e alla musica”.

Una carriera non semplice quella di Justin Bieber, dato il pessimo comportamento di questo ragazzo, abbagliato dal successo, dai soldi facili, inghiottito dallo show business, un sistema in cui è facile perdersi. Più che un idolo, sembra un ragazzino viziato che gioca a fare l’uomo vissuto.

Enza Maugeri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *