Filippo Di Cristina
No Comments

Brasile annichilito, ecco i migliori sfottò del mondo del web

Una carrellata di immagini divertenti per sdrammatizzare la difficile sconfitta subita ieri sera dai verdeoro

Brasile annichilito, ecco i migliori sfottò del mondo del web
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’era dei social network ci ha abituati a sfottò continui e prese in giro dopo ogni partita. Ma cosa succede se a perdere è il Brasile di Scolari, e non di poco (1-7  ..ahi!), in una semifinale di coppa del mondo, giocata per altro tra le mura di casa? Ecco come il web si è scatenato dopo la vittoria della Germania sui poveri verdeoro.

Uno sconsolato David Luiz vittima degli sfottò del web

Uno sconsolato David Luiz vittima degli sfottò del web (Immagine tratta dalla pagina facebook “Calciatori Brutti”)

CALCIO IN STRADA – Tutti i bambini, specialmente in Brasile, giocano per strada a calcio sognando di calcare i più grandi palcoscenici del calcio nazionale ed internazionale tra dribbling, azioni improbabili e veri tocchi di classe. Ma ricordate cosa accadeva quando la partita prendeva una brutta piega? Quando una delle due squadre bombardava la porta avversaria imponendosi con il famoso “cappotto”?  Mischiamo le squadre si diceva, la partita non è equilibrata! Ecco che uno sconsolato David Luiz, preso di mira dai navigatori incalliti chiede proprio questo: Arbitro, equilibriamo il match?!

 

 

 

 

 

 

 

Non poteva mancare lo sfottò al Ct del Brasile, Felipe Scolari

Non poteva mancare lo sfottò al Ct del Brasile, Felipe Scolari

CALCIO IN STRADA VOL II – Ancora una volta ci torna in mente un episodio che molti di noi avranno vissuto. Avete presente quel momento, dopo almeno 6 ore di gioco ininterrotto, quando le vostre madri vi urlavano contro di risalire a casa brandendo nel migliore dei casi un cucchiaio di legno? “Si mamma, arrivo subito” – “Ehi ragazzi, chi segna l’ultimo vince”. Beh, questa volta i social prendono di mira uno degli artefici, secondo i più, della disfatta del Brasile, Felipe Scolari

 

 

 

 

Ecco la nuova proposta social per il nuovo programma di cui il Brasile è mestamente protagonista

Ecco la nuova proposta social per il nuovo programma di cui il Brasile è mestamente protagonista

DAL MINERAO ALLA TV – Girando un po’ sul web , tra immagini sarcastiche ed alcune di cattivo gusto, troviamo un nuovo format proposto dal canale Real Time. Ovviamente  nessun nuovo programma verrà proposto in televisione ma qualcuno ha pensato di ricalcare il famoso programma “Non sapevo di essere incinta” sostituendolo con “Non sapevo di essere in campo”.

 

 

 

 

 

Videogames? No, il Brasile ne prende sette. Ecco un altro sfottò

Videogames? No, il Brasile ne prende sette. Ecco un altro sfottò

 VIDEOGAME O REALTA’? – Diamo spazio anche ai videogames in questo articolo. Quante volte vi è capitato di giocare online con le vostre console e ottenere una vittoria con diversi goal di scarto? Beh, avrete sicuramente imprecato come non mai quando il vostro avversario, ha deciso di ritirarsi dalla partita e lasciarvi lì in asso con il sapore dolce e amaro di una vittoria non completa. Ieri sera purtroppo, il Brasile non ha avuto la possibilità che molti utenti online hanno, per cui 1-7 finale e tutti a casa tra disperazione e lacrime amare.

 

 

 

TRISTI CONSIDERAZIONI – Al di là degli sfottò del web, della tristezza di un popolo che vedeva nel mondiale una leggera patina in grado di ricoprire le problematiche del paese, ben più gravi di una partita di calcio, resta l’impressione che una squadra come quella di Scolari potesse fare di più soprattutto con la spinta del pubblico di casa, cosi non è stato, ma questo è il calcio. In attesa della Serie A (cosa che ci riguarda più da vicino), in attesa di risentire termini come: ruBBentini, inteTristi etc. godiamoci un po’ di sana satira calcistica purché non sfoci nella meschinità e nelle offese gratuite.

Filippo Di Cristina (@Fil_dicri)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *