Vincenzo Galdieri
No Comments

Pagelle Olanda-Costa Rica: K.Navas eroe, Robben fuoriserie

Gli Orange passano alla lotteria dei rigori dopo una gara pirotecnica: Keylor Navas insuperabile, ma l'accoppiata Sneijder-Robben è qualcosa di pazzesco

Pagelle Olanda-Costa Rica: K.Navas eroe, Robben fuoriserie
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
L'Olanda trionfa sulla Spagna: finisce 1-5

L’Olanda passa in semifinale dopo una maratona epica con Costa Rica

L’Olanda riesce a vincere su Costa Rica dopo 120 minuti di passione: ai rigori Robben e soci staccano il pass per la semifinale. Ecco le pagelle del match:

PAGELLE OLANDA-COSTA RICA

OLANDA

CILLESSEN 6 – Rimane a guardare per tutta la partita, ma è reattivissimo a due minuti dal termine dei supplementari quando respinge il bolide rasoterra di Urena. Poi esce, per fare spazio al nuovo eroe olandese. Dal 120′ KRUL 7,5 – Entra per i rigori, e sin da subito sembra una decisione bizzarra, particolare. Ma vincente: Krul ne para due e manda l’Olanda nell’Olimpo. Epico.

DE VRIJ 6 – Si limita al compitino, ma lo fa bene.

VLAAR 6 – Stessa storia: Costa Rica non crea problemi, lui si limita ad osservare.

MARTINS INDI 5 – Il più insicuro, anello debole di una difesa non fortissima ma comunque quadrata. Sbaglia parecchio. Dal 105′ HUNTELAAR 5,5 – E’ il più fresco, ma non riesce a sfondare.

KUYT 6,5 – Encomiabile per come ara tutta la fascia senza soluzione di continuità. Pazzesca l’energia di questo giocatore: è fosforo allo stato puro.

WIJNALDUM 5,5 – E’ lui a dover orchestrare la manovra offensiva: pochi spunti, leggerino.

BLIND 5,5 – Fa fatica quando deve gestire palla e non imbrocca nemmeno un cross interessante. Rimandato.

DEPAY 5 – Quando parte in velocità fa paura, ma alla progressione non segue mai nulla di efficace. Dal 76′ LENS 5 – Vedi alla voce Depay.

SNEIJDER 7,5 – Un paio di traverse, pericolo costante e classe allo stato puro. Wesley fa impazzire Costa Rica e chiede un posto in un top club assoluto mondiale: ad uno cosi dovrebbe spettare di diritto.

VAN PERSIE 5 – Inefficiente, troppo sulle sue e mai pericoloso. Dov’è finito il Van Persie cannibale del girone?

ROBBEN 8,5 (IL MIGLIORE) – E’ un mostro. Non è un essere umano. Fa tutto, e lo fa in maniera spettacolare. Ogni volta che gli arriva palla Costa Rica prega. Ne salta due, tre alla volta. Il quarto magari no, ma troppo spesso i suoi compagni non ottimizzano il lavoro di Sir Arjen. Velocissimo, tecnicissimo, in forma smagliante. E’ il miglior giocatore del Mondiale con Rodriguez, ad oggi. Ah: ovviamente trasforma il rigore.

All. VAN GAAL 6,5 – Non riesce ad aver ragione della Costa Rica, un po’ per sfortuna un po’ perchè a livello tattico si doveva e poteva fare qualcosa in più. Ma si riscatta con la genialata Krul.

COSTA RICA

K.NAVAS 9 (IL MIGLIORE) – Tiene in piedi Costa Rica quasi da solo. Gli arrivano tiri su tiri, ma respinge sempre e fa sembrare facile quel che in realtà è quasi impossibile. Para tutto, fa impazzire l’Olanda. Sui rigori non riesce a concludere l’opera, ed è un peccato davvero. Ma è un fenomeno, ci sono troppi indizi. Non sarà una meteora. Qualche top club punti su di lui, per favore.

GAMBOA 7 – Gamboa ha gamba, disse qualcuno. Ed è vero, ma non è soltanto quello. Gamboa è pure un terzino con i contro-attributi. Spinge, difende, crossa bene, fa tutto. Poi s’infortuna, e Costa Rica ci perde in personalità, carisma, velocità e forza propulsiva. Dall’81’ MYRIE 6 – Tiene la posizione.

GIANCARLO GONZALEZ 7 – Spettacolare per come riesce sempre a mettere in fuorigioco gli olandesi. Guida i suoi con sagacia, furbizia e carattere. Segna pure su rigore, peccato non basti.

DIAZ 5 – Saltato sistematicamente da Robben. E’ l’anello debole.

UMANA 5 – I rigori danno, i rigori tolgono. Con la Grecia era stato l’eroe della qualificazione, con l’Olanda sbaglia l’ultimo ed il sogno per i suoi finisce là.

RUIZ 5,5 – Partita fantastica, fa da allaccio per tutti i reparti. Ma da uno con la sua esperienza non ci si può aspettare quel rigoraccio li. Lo tira malissimo e spiana la strada del trionfo all’Olanda.

BORGES 7 – Lui il rigore lo segna, il primo. Ed è anche sempre sul pezzo in gara: classe e quantità, giocatore completissimo.

TEJEDA 7 – Copre su tutti, corre più di tutti, salva sulla linea. Eroico. Dal 100′ CUBERO sv

BOLANOS 5,5 – Qualche buon dribbling e poco altro. Il paradosso è che Costa Rica ieri è mancata nei suoi uomini più tecnici.

CAMPBELL 5,5 – E’ vero che è abbandonato al suo destino, ma non crea mai pericoli. E viene sostituito. Dal 67′ URENA 7 – In sordina per una quarantina di minuti, poi a due dalla fine dei supplementari si inventa uno slalom da favola ed arriva a tu per tu con Cilessen: il portiere olandese gli dice no e di fatto i sogni di Costa Rica finiscono là.

All. PINTO 7,5 – Più che fargli i complimenti non si può. Dopo aver prevalso su Italia, Inghilterra, Grecia ed Uruguay, quasi fa lo scherzo pure all’Olanda. Trascina gli arancioni ai rigori, e li purtroppo perde. Perchè nel terno al lotto dei penalties, l’Olanda piazza una quaterna e Costa Rica si scioglie sul più bello. Ci hanno creduto, hanno fatto innamorare della loro favola il mondo intero. Vederli in semifinale sarebbe stato bellissimo e forse pure giusto, sotto certi aspetti. Ma escono ai quarti, ed è un successo lo stesso. Nella storia ci sono entrati, per la leggenda bisognerà riprovarci. Ma, a modo suo, Costa Rica si è già laureata campione del mondo.

Vincenzo Galdieri (Twitter: @Vince_Galdieri)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *