Orazio Rotunno
No Comments

Calciomercato Inter, Jovetic in pole: Biabiany o Ibarbo per una novità tattica

E' il montenegrino la prima scelta di Walter Mazzarri da affiancare a Palacio: ma le voci riguardo Ibarbo e Biabiany lasciano pensare ad un cambio tattico in vista

Calciomercato Inter, Jovetic in pole: Biabiany o Ibarbo per una novità tattica
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Ibarbo, crocevia del calciomercato Juventus

Victor Ibarbo, attaccante del Cagliari

Calciomercato ma non solo, fra le novità dell’Inter in questo inizio di stagione che parte proprio dal pre-raduno odierno e dalla conferenza stampa di Vidic, colui il quale potrebbe divenire subito il capitano dei neroazzurri. Se Jovetic rappresenta la prima scelta di Walter Mazzarri fresco di rinnovo e poteri decisionali nel mercato interista, i due velocisti di Parma e Cagliari lascerebbero presagire un cambio di modulo all’orizzonte. Se non dall’inizio, quanto meno in forma sperimentale e come variazione al canonico 3-5-2 del tecnico toscano.

UNO JO-JO CON CUI GIOCARE, DUE FIONDE PER COLPIRE – I tre costano, non poco. Il montenegrino ha una valutazione sulle spalle di 35 milioni di euro ed una stagione pessima, che lo ha svalutato sensibilmente e proprio questo paradossalmente può divenire l’ostacolo maggiore al suo trasferimento. Il pur ricco City non vuole perderci troppo, lo stesso giocatore non vorrebbe lasciare un ricordo fatto di ombre più che luci in quel di Manchester: l’opportunità del prestito oneroso è da prendere in considerazione solo come operazione last minute e qualora l’ex viola dovesse vedersi chiuso nell’affollato reparto offensivo dei citizens tra Aguero, Dzeko e Negredo, con magari l’arrivo di un’altra punta. In tal caso, l’Inter sarebbe una prima scelta con la titolarità praticamente garantita, Icardi permettendo. Lo stipendio è un nodo da sciogliere col City, per una compartecipazione o meno presumibilmente con la disponibilità del giocatore a ridurlo sensibilmente, in cambio di una quantità di partite decisamente maggiore rispetto a quelle possibili nel City.

Ibarbo e Biabiany rappresentano opportunità concrete di mercato, fattibili economicamente ed interessanti tatticamente. nessuno dei due, colombiano compreso, può giocare nel classico 3-5-2 di Mazzarri: è possibile dunque presupporre una novità tattica all’orizzonte, 4-3-3 o 3-4-3 con uno dei due a recitare il ruolo che fu di Lavezzi nel Napoli, pur con caratteristiche non del tutto similari. I contatti, soprattutto con il Parma, sono piuttosto avviati: lo stesso giocatore aveva retweettato un  nostro pezzo in cui si dava per imminente il suo ritorno a Milano. Con Ibarbo c’è da capire la valutazione in essere dopo il grande Mondiale della Colombia disputato da titolare, pur non da protagonista assoluto: l’arrivo di Zeman potrebbe essere manna dal cielo per uno che deve imparare a buttarla dentro come mai o quasi ha fatto sino ad ora, nonostante le indubbie qualità non solo atletiche ma anche tecniche.

Nel frattempo, alle 15 entrerà in scena Vidic: presentato alla stampa ed al mondo neroazzurro. Forse, già con la fascia virtuale al braccio.

Orazio Rotunno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *