Alex Rivolta
No Comments

Scandalo Brasile: il padre di Neymar e Dunga accusati di bagarinaggio

Bufera nella vigilia di Brasile-Colombia, secondo un quotidiano di San Paolo il padre di Neymar e l'ex CT Dunga sono indagati per vendita illegale di biglietti

Scandalo Brasile: il padre di Neymar e Dunga accusati di bagarinaggio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

A poche ore dal big match che vedrà il Brasile sfidare la Colombia sulla Seleçao si scatena un polverone che potrebbe turbare la vigilia dell’uomo più atteso.

Neymar, non ha fallito il suo calcio di rigore

Brasile: il padre di Neymar finisce nei guai

NEYMAR SIR – Il giornale brasiliano “La Folha de S.Paolo” riporta la notizia che l’ex CT brasiliano Dunga e il padre di Neymar sono indagati insieme ad altri ex calciatori nella vendita illegale di biglietti per il mondiale attualmente in corso. Neymar sir non è nuovo a scandali e polemiche, già nell’occhio del ciclone per il caso legato alla cessione del figlio dal Santos al Barcellona, questa volta è entrato nella lista dei sospetti a causa di un’intercettazione telefonica in cui uno degli indagati nella vicenda spiega di come abbia seguito Brasile-Cile in uno dei posti più esclusivi dello stadio proprio vicino a Neymar da Silva.

DUNGA E ALTRI EX GIOCATORI – Le forze dell’ordine ora cercano di capire nel dettaglio anche la posizione di Dunga che è stato visto presenziare a vari eventi in cui ha partecipato anche il principale indagato della vicenda cioè Mohamadou Lamine Fofana che attualmente è già agli arresti. Altri nomi illustri che sono stati toccati dalla vicenda sono quelli di Junior Baiano, accusato di aver affittato a Fofana un appartamento a Rio de Janeiro e anche il fratello e agente di Ronaldinho che è stato intercettato mentre contrattava la vendita di biglietti sempre con il franco-algerino Fofana.

Una situazione scomoda per Neymar che già ai tempi delle polemiche legate al suo trasferimento aveva giurato fedeltà eterna al padre dichiarando di essere disposto a sacrificare la vita sua e di suo figlio per il genitore. Nei prossimi giorni vedremo se il caso si sgonfierà e soprattutto se il calciatore deciderà di intervenire personalmente sulla vicenda magari nel post partita del match contro la Colombia.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *