Daniele Cerato
No Comments

Palio di Siena: a sorpresa vince il Drago

Per il popolo rossoverde, giubilo tanto inatteso quanto limpido, in una carriera dove non si è registrato alcun incidente.

Palio di Siena: a sorpresa vince il Drago
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un palio senza cadute e senza ferite, corporali e sentimentali, dove tutti i fantini sono rimasti a cavallo, e dove nessuna contrada ha visto l’avversaria vincere.

Palio: lo stemma della contrada del Drago

Palio: lo stemma della contrada del Drago

DOPO 13 ANNI – A portare a casa il drappellone di Provenzano infatti, è la contrada del Drago, una delle quattro di Siena a non avere la rivale. Drago che non partiva favorito alla vigilia, ed era sesto al canape: per la contrada di Camporegio, si prospettava dunque una carriera non da protagonista. Ed in effetti, dopo una mossa nemmeno troppo lunga, che vedeva la Tartuca aspettare una disattenzione della Chiocciola, scattavano in testa Selva, Aquila e Pantera. Se la Selva si defilava presto, si profilava invece un appassionante duello tra le due contrade nemiche, ma tra i due litiganti si sa, il terzo gode. Ed allora la rimonta di Salasso su Oppio, trovava il culmine al secondo casato, con il sorpasso all’interno sull’Aquila; da lì tranquilla amministrazione. Palio vinto dunque con autorità e pulizia, una carriera combattuta ma leale. Per l’esperto Alberto Ricceri, chiamato in extremis a sostituire l’infortunato Girolamo, è il terzo successo su diciotto carriere, per il rione rossoverde è il trentasettesimo in quasi quattrocento anni.

Daniele Cerato

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *