Giuseppe Landi
No Comments

Valentino Rossi accorda il Diapason: rinnovo con la Yamaha fino al 2016

The Doctor annuncia il prolungamento del contratto per altri due anni

Valentino Rossi accorda il Diapason: rinnovo con la Yamaha fino al 2016
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Valentino Rossi ha rinnovato il proprio rapporto con la Yamaha fino al 2016. Ad annunciarlo è proprio il “Dottore” attraverso il suo profilo Twitter: “Sono molto felice di comunicarvi che guiderò la mia M1 anche per i prossimi due anni”. Rossi presumibilmente chiuderà quindi la sua carriera in sella alla moto di Iwata, e dopo la ritrovata forma andrà a guadagnare tra i 4 e i 5 milioni di euro.

PARLA THE DOCTOR“Sono molto felice di annunciare che ho firmato un nuovo contratto con la Yamaha per continuare insieme in MotoGP per i prossimi due anni. Sono molto orgoglioso di questo annuncio. E’ molto importante per me perché mi piace lavorare con la mia squadra e tutti i ragazzi del team, sia i giapponesi che gli europei che sono stati con me quasi tutta la mia carriera. E’ fantastico perché questo era il mio obiettivo; Volevo continuare, mi sento bene e sono motivato ​​a continuare a dare il mio meglio. Sono molto felice di poter continuare ad essere in sella alla mia YZR-M1, che è stato il mio amore per tanti anni e lo sarà ancora quest’anno e per altre due stagioni. Un grande ‘grazie’ a tutti, cercherò di continuare a dare il massimo per arrivare davanti e fare buone gare. Buon divertimento!“.

In merito al rinnovo di Rossi si è espresso anche Lin Jarvis, Managing Director, Yamaha Motor Racing: “Sono molto felice che abbiamo concluso l’accordo con Valentino per il 2015 e il 2016. Il suo ritorno in Yamaha nel 2013 è stata una esperienza molto positiva per tutte le persone coinvolte. Gli appassionati di corse di tutto il mondo erano felici di vederlo riscoprire la sua performance e vederlo di nuovo divertirsi in sella. Il fattore divertimento è fondamentale per Valentino per ottenere risultati. Quando è venuto da noi nel 2004, una delle motivazioni più importanti per il suo passaggio alla Yamaha era il suo desiderio di creare un ambiente in cui poteva divertirsi correndo. Il suo divertimento è evidente a tutti coloro che lo incontrano in occasione degli eventi MotoGP o che lo vedono correre in tv e si riflette nei suoi ottimi risultati che al momento lo piazzano in seconda posizione nel Campionato del Mondo. Saranno altri due anni e mezzo felici ed è nostra intenzione farlo rimanere fino alla fine della sua carriera sportiva e non solo“.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *