Redazione

Germania-Grecia, stasera uscirà la seconda semifinalista. Probabili formazioni

Germania-Grecia, stasera uscirà la seconda semifinalista. Probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

GDANSK, 22 GIUGNO – Alle 20.45 il secondo quarto di finale del campionato Europeo vedrà opposte la quotatissima Germania di Low, favorita per la vittoria finale addirittura più della Spagna Campione del Mondo, e quella Grecia di Santos che  si è meritatamente conquistata il diritto di entrare tra le prime 8 d’Europa battendo la Russia nello scontro diretto del gruppo A. In un clima di tensioni politiche e internazionali con la situazione economico-finanziaria ellenica in stato di crisi, c’è la voglia di una serata di sport per tutti, una serata di calcio all’insegna delle emozioni, dove per una volta, i veri problemi della Grecia non saranno debiti, crisi di stato, recessione economica, bensì le strategie e la coralità per limitare i danni dei vari Ozil, Muller e del cannoniere Mario Gomez.

Da  Gdansk – Low non si fida, il tecnico tedesco accetta il ruolo di favorito per la sfida di stasera, ma lancia un preciso avvertimento su quello che sarà il tema tattico del match: “Giocare con contro la Grecia equivale ad andare in collisione contro una roccia“. Il c.t. ha ribadito che  in qualsivoglia quarto di finale di competizioni internazionali, nella partita secca, ogni pronostico è facilmente smentibile, l’ obiettivo della Germania è giocare a ritmo molto alto nella metà campo greca così da evidenziare i limiti tecnici della Grecia. Nell’ undici titolare, ieri Gomez e Klose si sono alternati nel ruolo di prima punta, ma tutto lascia pensare che sarà ancora il centravanti del Bayern ad ottenere una maglia da titolare. La Germania si sente favorita, difficile dargli torto.

Da Serock – Il c.t della nazionale greca è convinto che il mito del “2004” è ancora vivo nei suoi calciatori, riferendosi al cammino clamoroso che portò la nazionale della Grecia a vincere l’Europeo in casa del Portogallo contro ogni previsione. “Davide contro Golia” – così Santos ha definito la sfida contro la Germania, anche se tra i greci c’è tutt’altro che rassegnazione in vista della partita di stasera. L’idea del tecnico dal punto di vista tattico è quella di retrocedere le due mezze ali Samaras e Salpingidis nel ruolo di centrocampisti di fascia difensivi modificando il 4-3-3 ellenico in una sorta di 4-5-1 nella fase di non possesso. L’assenza di Karagounis si farà senza dubbio sentire in mezzo al campo, ma la Grecia vuole provarci. Attenzione e contropiede, queste le armi a sua disposizione.

Probabili formazioni

Germania (4-2-3-1) – Neur; Boateng, Hummels, Badstuber, Lahm; Kedhira, Schweinsteiger; Muller, Podolski, Ozil; Gomez; all. Low

Grecia (4-5-1) – Sifakis; Torosidis, K. Papadopoulos,Papasthatopoulos; Tzavellas; Maniatis, Katsouranis, Fortounis, Salpingidis, Samaras; Gekas. All. Santos

Daniele Maimone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *