Vincenzo Galdieri
No Comments

Wimbledon, epico Bolelli: la favola continua, è al terzo turno

L'italiano vince una battaglia fantastica col più quotato Kohlschreiber (3-2), e raggiunge Fognini al terzo turno: ora Nishikori

Wimbledon, epico Bolelli: la favola continua, è al terzo turno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Andy Murray con il trofeo di Wimbledon del 2013

Andy Murray , trionfatore a Wimbledon un anno fa: chi sarà il prossimo?

Il Tennis è bello anche per questo. Una settimana prima ti ritrovi fuori, dopo aver fallito l’accesso alle qualificazioni di Wimbledon, torneo più bello, prestigioso ed importante del circuito internazionale. Poi vieni ripescato come lucky loser e tutto cambia clamorosamente. La favola di Simone Bolelli continua: dopo aver avuto la meglio sull’abbordabile Ito al primo turno, ecco che arriva l’impresa colossale: battuto Kohlschreiber al secondo ed approdo ai sedicesimi di finale sull’erba più bella che c’è. Una gioia incommensurabile per chi come lui, tormentato dagli infortuni, ha dovuto risalire la china e con essa oltre 160 posizioni Atp da quando è rientrato. Come on!

UNA BATTAGLIA INCREDIBILE – Bolelli si avviava ad affrontare questo secondo turno senza i favori del pronostico, di fatto già soddisfatto di esserci arrivato dopo il fail nelle qualificazioni con successivo ripescaggio. Kohlschreiber del resto è un osso durissimo: vanta un quarto di finale due anni fa proprio in quel di Wimbledon, e sull’erba è uno che va forte. Il primo set scorre placido, con un prevedibile 6-4 a favore del tedesco. Ma dal secondo in poi qualcosa cambia: Bolelli rientra con gli occhi della tigre, deciso a giocarsi tutte le sue chances. E vince 6-4. Al terzo si ripete con un secco 6-3, frutto di un gioco pieno di variazioni e di una convinzione nei propri mezzi che cresceva game dopo game. Il ritorno alla dura realtà arriva al quarto, quando Kohl si impone con un perentorio 5-2. Ed ecco la battaglia finale: i due combattono punto su punto, siamo sul 5-5 quando Bolelli riesce a breakkare l’avversario proprio nel momento decisivo: 6-5 e Simone serve per il match, spinto dal pubblico di Wimbledon che si esalta con lui e sembra stravedere per il nostro. Il punto finale e decisivo, sul 40-30, arriva su un errore non forzato di un Kohlschreiber sorpreso e stremato: Bolelli urla e libera tutta la tensione per un match spettacolare e sofferto. Simone raggiunge il compagno Fognini – ieri 3-1 a Puetz – al terzo turno. Fogna se la vedrà con Anderson, mentre per Bolelli l’impresa sarà ancor più difficile di quella di oggi: lo attende il giapponese Nishikori. Comunque vada, sarà un successo. Ma se il lucky loser più terribile di Wimbledon fa un altro scherzetto dei suoi, non ci lamentiamo mica.

Vincenzo Galdieri 

Twitter: @Vince_Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *