Connect with us

Basket

Nba, i Rockets provano il doppio colpo Anthony-James

Pubblicato

|

Senza LeBron nel quarto finale gli Spurs dilagano e vincono gara 1

Dopo mesi di attesa, di mock draft e di presunti tanking dai retroscena scottanti, finalmente siamo vicini alla fatidica notte del Nba Draft 2014 che segnerà oltre che l’ingresso nella Lega di moltissimi talenti dalle prospettive scintillanti, anche il punto di partenza per le mosse di un mercato estivo che si prospetta caldissimo, specie per quel che concerne la free agency.

CAVS VERSO WIGGINS, PARKER VUOLE I BUCKS – Se fino a qualche settimana fa i giochi circa la prima chiamata di Cleveland sembravano essere fatti con Embiid papabile principale, ecco che i problemi fisici che attanagliano quest’ultimo  da mesi hanno di fatto cambiato tutti i pronostici; i Cavaliers paiono infatti propensi alla scelta di Andrew Wiggins, visto che l’altro candidato Jabari Parker ha già fatto sapere di non volerne sapere di finire sulle sponde dell’Erie, preferendo di gran lunga la destinazione Milwaukee (che ha la numero 2), molto più vicina alla sua Chicago. Posto che gli stessi Wiggins e Parker siano le prime due scelte (ancora da vedere l’ordine), la situazione dietro di loro sembrerebbe fluida; i Sixers sono  propensi nella scelta dell’australiano Dante Exum che tanto faceva gola ai Magic, mentre ancora non è chiaro se Lakers e Celtics utilizzeranno le loro prime scelte, rispettivamente la 6 e la 7, per arrivare a qualche big.

Carmelo Anthony, trascinatore dei Knicks

Carmelo Anthony potrebbe finire a Houston

CHANDLER RITORNA A DALLAS, HARDEN PER JAMES + ANTHONY? – Notizia di oggi è stata la  trade  imbastita da Mavericks e Knicks, con Tyson Chandler e Raymond Felton in Texas e Calderon, Dalembert, Ellington e Larkin  nella grande mela; con questo scambio il pivot californiano torna  nella squadra con cui vinse il titolo nel 2011. Altra notizia clamorosa, riportata dalla Espn, riguarderebbe invece i due pezzi da 90 del mercato dei free agent; pare infatti che gli Houston Rockets  sarebbero intenzionati ad arrivare niente meno che a Carmelo Anthony e LeBron James. Nello specifico il g.m di Houston   starebbe pensando ad una sign-and-trade con i New York Knicks di Phil Jackson attraverso la quale James Harden finirebbe ai servigi di Derek Fisher, con Carmelo Anthony che  farebbe il percorso inverso; in questa modo Houston avrebbe ancora lo spazio salariale necessario per firmare anche  LeBron James, uscito pochi giorni fa dal contratto con gli Heat. L’ipotesi è davvero suggestiva anche se la società texana sembra fare davvero sul serio ed ha già iniziato a preparare il terreno; notizia di oggi è infatti l’approdo di  Omer Asik ai New Orleans Pelicans in cambio di una futura prima scelta. Questa mossa creerà ulteriore margine di manovra per i Rockets che si candidano come principali protagonisti  del mercato  Nba.

IL MEETING DI SOUTH BEACH – Se Carmelo Anthony pare oramai sempre più lontano dalle sponde del fiume Hudson e sempre più vicino a Chicago, i rumors d’oltreoceano indicano come LeBron James,nonostante stia testando la Free Agency, pare intenzionato a rimanere a Miami, considerandola la piazza migliore dove poter vincere forte di un roster sempre d’elite; oggi si terrà un meeting tra i three Kings degli Heat (Wade, lo stesso James e Bosh) che potrebbe essere decisivo per le sorti della franchigia della Florida e non solo.

Simone Gianfriddo

Continue Reading
1 Comment

1 Comment

  1. Jude

    26 giugno 2014 at 17:30

    È la cosa più assurda che io abbia mai sentito

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending