Walter Molino

Euro2012, Quarti: Il Portogallo batte di misura la Repubblica Ceca

Euro2012, Quarti: Il Portogallo batte di misura la Repubblica Ceca
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’esultanza di CR7

VARSAVIA – Il Portogallo di Cristiano Ronaldo ha battuto per 1-0 la Repubblica Ceca nei Quarti di Finale del Campionato Europeo di Calcio 2012 con un goal di testa del suo fuoriclasse. La nazione della penisola iberica attenderà in semifinale la vincente tra Spagna e Francia.

IL FUORICLASSE – Avere in squadra un giocatore con valori totalmente elevati rispetto agli altri è un notevole vantaggio. Il campionato europeo di Cristiano Ronaldo non era per niente partito bene, con due partite da incubo contro Germania e Danimarca. Poi contro l’Olanda e contro la Repubblica Ceca il fenomeno che è in lui si è svegliato mettendo a segno 3 goal che hanno garantito alla squadra di Paulo Bento il pass per le semifinali. Solita partita totale di CR7, palla al piede è un pericolo pubblico, colpisce un palo nel primo tempo e si fa vedere con una serie di occasioni non concretizzate. Nel secondo tempo su un cross di Joao Moutinho svetta imperioso di testa allungandosi e beffando la difesa Ceca. Non solo Ronaldo, ovviamente il Portogallo è una squadra con diversi talenti, Nani, Joao Moutinho, Pepe e Coentrao. Non c’è più quella squadra disorganizzata di qualche anno fa, adesso Bento sembra aver dato un’impronta ordinata alla sua squadra. Non tutti pronosticavano l’arrivo del Portogallo a questo punto della competizione (senz’altro favorito da una deludentissima Olanda).

CECHIA BENE COMUNQUE – Dal suo canto la Repubblica Ceca può dirsi soddisfatta della sua competizione. Si è qualificata da un girone livellato verso il basso ma comunque impegnativo data la presenza di Polonia e Russia, ma la sua corsa si è inevitabilmente fermata ai Quarti contro un gran Portogallo. Jiracek grande sorpresa della quadra, designato da Nedved come suo erede, anche se il paragone può sembrare un po’ azzardato, l’ultimo paragonato a Nedved non ha infatti fatto una bella fine (Krasic ndr).

Il Tabellino:

REP. CECA (4-2-3-1): Cech, Selassie, Sivok, Kadlec, Limbersky, Hubschman, Plasil, Jiracek, Darida, Pilar, Baros.

PORTOGALLO (4-3-3): Patricio, Pereira, Pepe, Alves, Coentrao, Meireles, Veloso, Moutinho, Nani, C.Ronaldo, Postiga.

Marcatori: 79° C. Ronaldo (POR)
Ammoniti: Limberski (REP), Nani, Veloso (POR)
Espulsi: Nessuno
Arbitro: Webb (ING)

A cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *