Connect with us

Prima Pagina

Calciomercato Udinese: ufficiale l’arrivo di Thereau

Pubblicato

|

Thereau
Pablo Armero era già stato bianconero dal 2010 al 2013

Pablo Armero era già stato bianconero dal 2010 al 2013

Nonostante le ingenti spese per la realizzazione del nuovo stadio, i Pozzo non peccano di avidità nei confronti del mercato della loro Udinese. Dopo aver ufficializzato Andrea Stramaccioni per la panchina, arriva il primo colpo di mercato della squadra friulana: Cyril Thereau. Dopo quattro stagioni positive coronate con 26 gol in Serie A, dunque, l’attaccante francese lascia il Chievo Verona.

LA CONCORRENZA – Thereau era stato in passato molto vicino alla Fiorentina, per poi rimanere al Chievo prolungando il contratto fino al 2016. C’ha provato in seguito l’Atalanta, che però ha potuto ben poco contro la concorrenza dell’Udinese, la quale punterà certamente sull’ex gialloblù per mirare di nuovo all’Europa.

IL SUO IMPIEGO – Si potrebbero formulare solo vaghe ipotesi sul suo impiego nei moduli e negli schemi precisi del giovane Stramaccioni. Il francese potrebbe svolgere il ruolo sia di prima punta, sia di mezz’ala. Di certo si può rivelar utile, se non fondamentale per il gioco dell’ex tecnico dell’Inter. Ma soprattutto: affiancherà in attacco Di Natale, o ne prenderà il posto?

ARMERO E NICO LOPEZ AD UDINE – Se Thereau è stato il primo effettivo acquisto del mercato bianconero, non vanno dimenticati i riscatti del colombiano Armero dal Napoli e di Nico Lopez dalla Roma, alla quale ha ceduto interamente il cartellino del giovane Valerio Verre. Stramaccioni e la società stanno già valutando il futuro dei due, in particolare di Armero che potrebbe essere utile alle casse in entrate del club, viste le sue già buone prestazioni al Mondiale, che permettono di aumentare il prezzo del suo cartellino. Infatti, già si parla di un suo interessamento anche da parte di club inglesi e spagnoli. Si deciderà alle buste, invece, il futuro di Barretto, in comproprietà tra Torino e Udinese e Mazzarani, in parte del Modena.

Alessandro Triolo

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending