Connect with us

Basket

Finali Serie A BEKO: incubo Milano, Siena vede lo scudetto

Pubblicato

|

othello hunter domina la serie contro milano

Sembrava tutto fatto, dopo le prime due gare dominate al Forum, l’EA7 aveva il destino nelle sue mani e la festa era solamente questione di tempo, ma Milano non aveva fatto i conti con la Mens Sana che dopo un’altra gara di spessore riesce a ribaltare la serie e a portarsi sul 3-2 con la possibilità di chiudere il discorso scudetto mercoledì sera nell’inferno del PalaEstra.

EA7 OLIMPIA MILANO – MENS SANA SIENA 68-72 (2-3 nella serie)

PRIMO TEMPO – Nei primi due episodi della serie giocati a Milano la squadra di coach Luca Banchi aveva imposto il suo strapotere già dai primi minuti, ma questa gara 5 si giocava su basi ben diverse rispetto alle partite precedenti giocate al forum e si è visto subito, l’Olimpia schiacciata dalla pressione parte malissimo e sotto i colpi di Ress e Carter finisce subito sotto 12-3 imponendo a Banchi di chiamare time-out. Dopo il rientro in campo le scarpette rosse sembrano aver trovato un minimo di quadratura e riescono a chiudere il primo periodo solamente sotto di 5 punti. Nel secondo quarto Milano prova ad alzare il ritmo ma è imprecisa e disordinata e sbaglia canestri semplici con Lawal e Moss mentre i toscani senza troppa fatica riescono a tenere la testa avanti e chiudono il primo tempo in vantaggio anche se solamente di un punto (33-34)

othello hunter schiaccia contro l'ea7

Othello Hunter schiaccia contro l’EA7

SECONDO TEMPO – Dopo l’intervallo lungo gli uomini di Banchi hanno uno scatto d’orgoglio e con una fiammata di Hackett si portano in vantaggio di un punto, si tratta però solo di un fuoco di paglia, Siena non perde la calma e piazza un controparziale di 5 punti che li riporta subito davanti.Sul finale del terzo periodo dopo che Milano era riuscita di nuovo a riportarsi in vantaggio, Hunter scappa via dalle marcature dei meneghini e chiude schiacciando per il 49-52. L’Armani ricomincia in maniera disastrosa la partita e non trova il canestro per i primi 4 minuti e intanto Siena prende il largo, Gentile prova a riportare sotto i suoi ma la squadra ormai è totalmente disunita e Siena ha gioco facile nell’andare a canestro. A 26 secondi dalla fine Langford accorcia fino a un inutile -4 ma Hunter torna di nuovo a svettare sopra tutti e schiaccia ancora gelando definitivamente il forum, sa di beffa la tripla da lontanissimo di Gentile a 5 secondi dalla sirena che serve solo a ridurre il margine finale.

PAGELLE EA7 OLIMPIA MILANO:

HACKETT 5: Sta soffrendo dall’inizio della serie e oggi non fa eccezione, dopo l’intervallo piazza due canestri importanti ma è solo un moto d’orgoglio e nulla più

GENTILE 5,5: parte male, poi Banchi decide per lunghi tratti di gara di farlo giocare da ala forte con risultati mediocri

MELLI 5: come per Hackett questa serie finale è un’agonia

CERELLA 6+: colpevolmente escluso da gara 3 e 4 torna protagonista al forum risultando sicuramente il migliore dei meneghini, non è un campione ma l’intensità che mette soprattutto in difesa dovrebbe essere da esempio ai compagni

SAMUELS 5,5: Soffre Hunter e offensivamente viene cercato meno del solito, Banchi decide di metterlo in panchina per far spazio a Lawal (5: disastroso) che fa pure peggio di lui

PAGELLE MENS SANA SIENA:

HUNTER 7,5: dominante, c’è poco da aggiungere, sfiora un’altra doppia doppia in questa serie finale di cui è assoluto protagonista

CARTER 6,5: una serie in crescendo dopo il disastroso inizio di gara 1 e 2, stavolta piazza 14 punti che fanno male

HAYNES 6+: condizionato dai falli che vedono Crespi obbligato a farlo stare in panchina per quasi metà gara, va comunque in doppia cifra (10 punti)

NELSON 6: 10 punti in 12 minuti sul parquet mostrano una precisione al tiro invidiabile

JANNING 6: meno brillante delle partite giocate a Siena. chiude con 5 punti e 4 assist in 34 minuti giocati


SPORTCAFE 24 MVP – OTHELLO HUNTER: 

Non ci stancheremo mai di dirlo, è il dominatore assoluto di questa serie finale. Unico a salvarsi nei primi due episodi delle finali in cui la sua squadra era stata annientata dall’Olimpia, da gara 3 in avanti è un crescendo che in questa gara 5 lo vede fare ciò che vuole contro i lunghi milanesi. Per lui 18 punti e 7 rimbalzi in 33 minuti sul parquet del Forum, chiude la gara in anticipo per 5 falli ma poco importa.

Alex Rivolta

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending